Condividi

FORMICA ROSSA. LA PICCOLA ALFA ROMEO 4C DA 900 CHILI RICEVE LA CURA POGEA RACING: LA POTENZA CRESCE DA 240 A 313 CV E COSI’ LA PICCOLA SUPERCAR TORINESE SFONDA QUOTA 300 ORARI DI PUNTA MASSIMA.

900 chili di peso erano un boccone troppo prelibato per lasciarselo sfuggire. Quindi il Pogea Racing di Friedrichshafen, sulle rive del Lago di Costanza, ha deciso di sfruttare la qualità di peso piuma dell’Alfa 4C per darle ancora più grinta e prestazioni.

L’estetica è stata rinvigorita con una serie di applicazioni in fibra di carbonio sul musetto e lungo la parte bassa delle fiancate. Nuovo è anche il fascione posteriore che circonda i fari, la grande ala (esercita un carico di 35 kg a 160 km/h) e l’estrattore posteriore con doppio scarico centrale di grandi dimensioni.

Le sospensioni sono state irrigidite e ora montano componenti regolabili (sia per quanto riguarda l’altezza da terra, sia la compressione dell’ammortizzatore).

A livello di motore, grazie a una preparazione in due step, il 4 cilindri da 1,750 litri e turbocompressore sale da 240 a 313 Cv di potenza, con un picco di coppia massima che passa da 350 a 435 Nm.

Secondo Pogea Racing l’Alfa Romeo 4C percorre lo 0-100 in 3″9, lo 0-200 in 14″4 e tocca ben 301 km/h.