Condividi

PREZIOSA MANUALITA’. DAL 27 AL 29 MARZO 2015, SI SVOLGONO A MILANO LE GIORNATE EUROPEE DEI MESTIERI D’ARTE. TRA I PARTNER, OLTRE ALLA FONDAZIONE COLOGNI DEI MESTIERI D’ARTE, LA MANIFATTURA OROLOGIERA GINEVRINA VACHERON CONSTANTIN.

Le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte, inaugurate in Francia dall’Institut National des Métiers d’Art 5 anni or sono, consentono al pubblico di scoprire o riscoprire, grazie all’apertura di laboratori artigiani, il savoir-faire di Métiers d’Art poco conosciuti che, spesso, si tramandano più con gli sguardi e i gesti che con le parole.

Dal 27 al 29 marzo 2015, milanesi e non solo, possono visitare, seguendo un percorso tra Corso Magenta, Via Santa Marta e la Darsena, botteghe di maestri d’arte della storica zona milanese conosciuta come “Cinque vie”.

Tra le tante proposte, segnaliamo che, fino lunedì 30 marzo alle 19, nella cornice meneghina del Museo Bagatti Valsecchi, straordinaria casa museo, vero tempio dell’arte frutto della passione e della ricerca di dipinti e manufatti dei 2 fratelli baroni Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, Vacheron Constantin proporrà la mostraIntrecci. Persone, luoghi e piante della cesteria italiana”.

Il cesto, pur rimanendo un oggetto “semplice”, desidera focalizzare chi lo osserva non tanto sul suo “essere contenitore” quanto sul suo raccontare la storia di un’arte, quella dell’intreccio, la più antica e più diffusa al mondo.

Il visitatore, grazie a un video documentario, potrà vivere il backstage che porta alla realizzazione di canestri che raccontano la storia di un territorio con le sue risorse e i suoi abitanti.

Cuore della mostra, organizzata dalla Fondazione Cologni con Segno Italiano nello scenografico salone del museo, sono 8 imponenti totem in vimini intrecciato che, come fossero cantastorie animati, rispecchiano l’identità di alcune regioni del Bel Paese tra fibre vegetali (salice, vimini, canna etc.) e tecniche d’intreccio.