Condividi

CANTO DEL CIGNO. PRESTAZIONE MAIUSCOLA DELLA DODGE VIPER ACR AL NURBURGRING (GRAZIE A UN CONCESSIONARIO DEL TEXAS), CHE DIVENTA LA QUINTA AUTO STRADALE PIU’ VELOCE LUNGO LE SUE CURVE. MA IL BILANCIO DEL RECORD NON PUO’ CERTO DIRSI POSITIVO…

A pochi giorni dalla conclusione della produzione della Dodge Viper (lo scorso 18 agosto l’ultimo esemplare è uscito dalle catene di montaggio del Conner Avenue Assembly Plant), la supercar americana si prende una sonora rivincita contro i suoi detrattori.

Un esemplare della versione ACR della supercar americana, allestimento stradale ma equipaggiato con pacchetto estetico GTS-R, superfici alari regolabili sovradimensionate e assetto personalizzabile a piacere, ha stabilito un tempo straordinario al Nurburgring girando in 7:01.3.

La prestazione è stata messa a segno da Viper Exchange, un dealer ufficiale del Texas che varò il progetto lo scorso gennaio acquistato due esemplari e senza apportare alcuna modifica.

E’ stato così battuto il precedente tempo di 7:03.45, stabilito lo scorso luglio, e migliorata di molto la prestazione di 7:12.13 ottenuta nel 2011 ma è fallito il tentativo di scendere sotto il muro dei 7 minuti. La quarta generazione della Viper può consolarsi con la consapevolezza di essere la Viper più veloce che abbia girato sul Norschleife e con la quinta posizione assoluta nel ranking dei giri veloci sulla pista tedesca: dietro la Lamborghini Aventador SV (6:59.73 nel 2015) ma avanti alla Nissan GT-R Nismo (7:08.68) e alla Mercedes AMG GT-R (7:10.92).

Il prezzo pagato per stabilire il record, tuttavia, è stato elevato: la prima Viper è stata danneggiata (differenziale danneggiato) nei giorni precedenti il record. La seconda Viper, nel giro successivo al record è uscita di pista a causa dello scoppio di una gomma ed è andata semi distrutta (nessuna conseguenza per i piloti in entrambi i casi).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.