Condividi

La più famosa delle compatte pesa 100 chili in meno e consuma il 23% in meno rispetto alla Golf Mk VI.

Tempo fa ci stupivamo che fossero stati prodotti 20 milioni di Vw Maggiolino. Oggi sappiamo che dal 1974 a oggi sono state prodotti oltre 29.130.000 esemplari della Golf. Dopo 38 anni di produzione ininterrotta, nasce la settima generazione di una delle auto più famose della storia.

DESIGN
La nuova Golf VII è lunga 4.225 mm (56 mm in più rispetto alla Golf VI), larga 1799 (+13 mm), il passo è di 2.637 mm (+59 mm) ed è più bassa di 1.452 mm (-28 mm).

E’ è stata disegnata seguendo il processo del DNA storico: progresso stilistico ma mantenendo un’aria famigliare. L’impressione, avanzando di 43 mm le ruote anteriori rispetto alla Golf VI, è di un cofano più lungo e, di conseguenza, l’abitacolo più arretrato. Il cofano motore, in rapporto alla posizione dei parafanghi, è in posizione più bassa.

Le fiancate, più larghe per via dell’aumento delle carreggiate, esprimono un design più imponente. In coda, infine, è tutto nuovo, dai fari al portellone che definisce il piano di carico più basso dell’intero segmento (66,5 cm da terra).

Naturalmente la nuova Golf è più spaziosa, più confortevole e più sicura della precedente generazione. Eppure, come ha dichiarato il numero uno di Volkswagen Martin Winterkorn, è fino a 100 chili più leggera.

Sviluppata sulla piattaforma Modular Transverse Matrix, è anche più tecnologica: la nuova versione TSI a benzina da 140 Cv dispone di dispositivo di “disattivazione” dei cilindri (sistema ACT) e dichiara un consumo medio di 4,8 litri ogni 100 km, il 23% in meno rispetto alla Golf VI.

TECNOLOGIA E SICUREZZA
Tra i nuovi sistemi di assistenza spiccano la frenata anti collisione multipla, il sistema proattivo di protezione degli occupanti (PreCrash), il bloccaggio elettronico del differenziale XDS di serie (già presente sulla Golf GTI), la L’Active Cruise Control con regolazione automatica della distanza (ACC) con Front Assist e funzione di frenata di emergenza City.

L’elenco comprende anche i dispositivi di assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, di riconoscimento della stanchezza del guidatore e della segnaletica stradale oltre ai sistemi automatici di parcheggio Park Assist di ultima generazione con OPS (visualizzazione a 360°), e di gestione dei fari Light Assist e Dynamic Light Assist.

A tutto ciò si aggiungono nuove dotazioni quali sterzo progressivo (dinamica ottimizzata e maggiore comfort), possibilità di selezionare cinque differenti programmi di guida (Eco, Sport, Normal, Individual e, in combinazione con il DCC, anche Comfort) freno di stazionamento elettronico, nuovi sedili sportivi ergonomici (ergoActive), sistema di
protezione contro gli errori di rifornimento carburante per le versioni Diesel, parabrezza Comfort e altro ancora

MOTORIZZAZIONI
Al debutto, la nuova Vw Golf Mk VII viene proposta con 2 motori benzina: 1.2 TSI da 85 Cv (4,8 litri/100km, 113 g/km Co2) e 140 Cv (euro 6, 4,8 litri/100 km). Tutti sono equipaggiati con sistema Start/Stop e di rigenerazione della batteria.

Sono altrimenti disponibili due motori Turbodiesel da 105 Cv (3,8 litri ogni 100 km e produce 99 g/km di Co2) e 150 Cv di potenza (4,1 litri ogni 100 km e produce 106 g/km di Co2). 

C’è quindi la versione Turbodiesel Blue Motion in grado di esigere solo 3,2 litri di gasolio ogni 100 km ed emette solo 85 g/km di Co2.

La Golf VII TDI BlueMotion, invece, dichiara appena 3,2 litri di consumo di gasolio ogni 100 km e 85 g/km di Co2.

INTERNI
Anche sulla Volkswagen Golf VII sono stati sviluppati tre allestimenti: Trendline, Comfortline e Highline. Già dall’allestimento base ci sono, di serie: ABS, ESP, 7 airbag, sensore di pressione pneumatici, frenata anticollisione multipla, differenziale elettronico XDS, climatizzatore, sedile posteriore asimmetrico, specchi e vetri elettrici, volante regolabile in altezza e profondità, computer di bordo, cerchi da 15″.

Sulla Comfortline ci sono anche Park Pilot anteriore e posteriore, sistema di riconoscimento stanchezza del pilota, cerchi in lega da 16″,  volante in pelle, sedili anteriori con supporto lombare.

Sulla Highline, infine, ci sono sedili sportivi, luci a led, clima automatico, volante multifunzione, fari allo Xeno.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.