Condividi

Tutta la tecnologia Audi in una due ruote a pedali. Audi presenta alla 16esima edizione del raduno europeo di Worthersee, in Carinzia, il prototipo Audi e-bike Wörthersee.

Si tratta di una avveniristica (nel design, nella tecnologia e nei materiali) bicicletta con motore elettrico.

Wolfgang Egger, capo del design Audi, dice di lei: “è una e-bike ad alte prestazioni per lo sport e il trick cycling, in cui convergono tutte le eccellenze Audi: design, tecnologia ultra, tecnologia e-tron, e connettività”.

Secondo Hendrik Schaefers, uno dei designer dello studio  Concept Design Studio Munich implicati nel progetto, la e-bike Worthersee è precisa, emozionale e funzionale.

Caratteristiche
Telaio, braccio oscillante posteriore e ruote da 26″ sono realizzate in carbon fiber-reinforced polymer (CFRP, materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio). Nel punto più basso del telaio è posizionato il motore elettrico, che produce 3,1 Cv e una coppia massima di 250 Nm sulla ruota posteriore.

Il motore è alimentato con batterie al litio che richiedono solo 2,5 ore  per una ricarica completa.

Programmi di pedalata
Il motore dell’Audi e-bike Wörthersee consente di sfruttare 5 programmi di pedalata che variano dalla pedalata classica al totale supporto del motore elettrico a un mix di entrambi: in modalità PURE, ad esempio, l’energia per il movimento viene solo dalle gambe del pilota. In modalità PEDELEC l’energia del ciclista è aiutata dal motore elettrico per offrire prestazioni fino a 80 km/h e un’autonomia di 50-70 km. In E-GRIP tutta l’energia viene dal motore (fino a 50 km/h di velocità max).

La bicicletta elettrica di Audi dispone anche di un sofisticato sistema che aiuta e supporta il ciclista in varie situazioni d’uso aiutando l’equilibrio in condizioni difficili o sfruttando i movimenti dell’equilibrio per imprimere “istruzioni” al motore: in modalità Balanced Wheelie la bicicletta lavora per mantenere il ciclista in equilibrio.

Connettività
Tutte le funzionalità della e-bike possono essere gestite sul computer di bordo e, grazie alla connettività con uno Smartphone, offre numerosi servizi aggiuntivi. Ad esempio, i video girati dalla piccola camera sul casco possono essere caricati in tempo reale su Internet.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.