Condividi

OLTRE IL SEMPLICE CONCEPT DI DESIGN. È PROPRIO QUANDO SI CREDE DI SAPERE QUALCOSA CHE BISOGNA GUARDARLA DA UN’ALTRA PROSPETTIVA

In occasione del Monaco Yacht Show 2013 (25-28 settembre 2013), Zuccon SuperYacht Design, brand della Zuccon International Project, presenterà il M/Y 92 SYD Discovery.

Si tratta di un progetto innovativo che ribalta l’organizzazione di alcuni spazi a bordo e che si pone l’obiettivo di esaltare l’imponente dimensione dello yacht senza compromettere il rapporto diretto con il mare.

Il 92 Discovery è un motoryacht di 92 m di lunghezza e 13,50 m di larghezza con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio.

Questa lussuosa imbarcazione mostra linee rigorose, una scansione geometrica dei 6 ponti e una prua dritta che richiama la linea delle navi militari.

Zuccon SuperYacht Design, traendo ispirazione dai principi teorici riconducibili ai lavori di architetti come gli statunitensi Peter Eisenman e Steven Holl, ha progettato il 92 Discovery giocando sul rapporto tra pieni e vuoti, tra materia e ‘non materia’.

Una parte della sovrastruttura è stata così svuotata per alterare la tradizionale percezione dello skyline con l’intenzione di ridurre la cubatura interna al fine di ricavare nuovi spazi esterni altrimenti inesistenti.

Ciò che più caratterizza questo progetto è il ribaltamento inconsueto delle funzioni tipiche degli spazi esterni.

La prua, per esempio, è stata attrezzata per vivere la barca all’aperto.

La piscina, l’outdoor living e la zona prendisole sono stati infatti spostati da poppa a prua favorendo la massima privacy a bordo mentre lo spazio di poppa del Main Deck è destinato a spazio tecnico per esempio per custodire yacht toy e tender.

La zona pranzo di prua, grazie a un sistema di porte scorrevoli, può essere vissuta come un’area coperta e indipendente o come una lunch area esterna che, collegandosi alla zona lounge esterna e alla zona piscina/prendisole a proravia, crea un’area esterna di oltre 300 mq.

Il Main Deck, con un’ampia zona livingcinema verso poppa, 6 cabine ospiti e 2 VIP (quest’ultime con balcone privato più a prua) diventa il ponte di accesso per gli ospiti oltre che zona di lavoro per l’equipaggio con la zona ancore e winch posizionata all’estrema prua del ponte principale.

Sia il Sub Deck sia il Lower Deck sono destinati esclusivamente a spazi tecnici e zona equipaggio a eccezione dell’area di estrema poppa dove è prevista un’area beach club con zona spa che vanta un portellone apribile che, grazie a due grandi vetrate sullo specchio di poppa, è sfruttabile anche in navigazione.

A estrema poppa trovano posto due tender di dieci metri che si aggiungono ai tender & toy del garage nel Lower Deck.

La vita di bordo è spostata sull’Upper Deck  con una zona prendisole esterna con bar, zona pranzo e una zona salotto interna.

Il ponte superiore all’Upper Deck è interamente destinato all’Armatore che ospita, oltre all’ampia cabina, una zona studio e una terrazza con area prendisole e vasca idromassaggio.

Il ponte più in alto ospita la timoneria e la cabina del comandante oltre a un ponte esterno per l’equipaggio.

All’estrema prua è sistemato l’helipad.