Condividi

ARRIVEDERCI, BLACK JACK! SOPRANNOMINATO COSI’ PER I SUOI CAPELLI NERI E IL SUO CARATTERE MOLTO SILENZIOSO, EBBE UNA CARRIERA LUNGA, COSTELLATA DA TRE CAMPIONATI DEL MONDO DI F1. NEL 1978 FU NOMINATO BARONETTO PER I SUOI SERVIGI NEL MOTORSPORT.

Si è spento stamani nella sua casa di Gold Coast, sulla costa orientale dell’Australia, sir Jack Brabham. Aveva 88 anni.

Considerato una delle leggende della Formula 1, vinse tre campionati del mondo nella massima serie: 1959, 1960 e 1966. L’ultimo alloro fu conquistato come pilota della sua stessa scuderia, la Brabham Racing Organisation (fu il primo pilota in assoluto a conquistare il titolo con il suo stesso team).

Nato nel 1926 in un sobborgo di Sydney, era figlio di immigrati inglesi. Appassionato di meccanica fin dalla giovinezza, si arruolò in aeronautica, prima come meccanico, quindi come pilota.

Nel ’46, terminata la Guerra, si dedico all’attività di preparazione di auto da corsa e nel 1948 esordì come pilota nel suo Paese. Dopo i primi successi nelle gare in salita, nel ’53 acquistò la sua prima monoposto, una Cooper, con la quale vinse numerose gare in Australia e Nuova Zelanda.

Venne notato da John Cooper, che lo convinse a trasferirsi in Inghilterra. Come pilota privato debuttò al Gran Premio di Inghilterra del ’55 e nel 1958 divenne campione inglese di F2.

L’anno successivo strinse un accordo con l’Aston Martin per lo sviluppo di vetture Sport ed esordì in Formula 1 al G.P. di Monaco a bordo di una Cooper T45 con la quale arrivò quarto.

Nel 1959 e nel 1960 vinse due titoli piloti in F1 con la Cooper. Nel ’62 fondò il suo team personale e nel ’66, con la Brabham, conquistò il terzo titolo.

Nel 1970, dopo alcune stagioni in declino, si ritirò dalle competizioni.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.