Condividi

QUEL CHE RESTA DEL GIORNO. A FERRAGOSTO, A PEBBLE BEACH, GOODING E CO. METTERA’ ALL’ASTA UNA DELLE ALFA ROMEO DA CORSA PIU’ SIGNIFICATIVE DEL DOPOGUERRA.

All’asta organizzata da Gooding & Co. nei giorni del concorso di Pebble Beach in California il prossimo agosto sarà messa all’incanto uno dei tre esemplari dell’Alfa Romeo 6C 2500 Competizione, che sulla fine degli Anni 40 segnarono il ritorno del Biscione alle competizioni.

Si tratta di una delle Alfa più rare della storia, l’arma del marchio del Portello per le corse nell’immediato dopoguerra.

2 O 3 ESEMPLARI?

Le fonti si dividono sul numero esatto degli esemplari prodotti. Sebbene, infatti, sia riportato in un’ampia letteratura che furono allestiti tre telai920001, 920002 e 920003, alcune indicano che il telaio 920001, seriamente danneggiato alla Mille Miglia del 1948, sia stato riportato in fabbrica e ricostruito come telaio 920003.

Secondo un’ulteriore versione, infine, la 6C Competizione con telaio 920001 danneggiata sarebbe diventata la 920003. E il previsto telaio 920003 sarebbe invece diventato 920001. In ogni caso i conti tornerebbero: 3 esemplari.

(la cronologia completa dei tre telai prodotti è riportata nella scheda in fondo all’articolo)

IL TELAIO 920002

La 6C 2500 Competizione con telaio 920002, l’esemplare oggetto dell’asta di Gooding, è la più originale giunta ai giorni nostri.

Utilizzata a lungo in gara, soprattutto dal pilota Franco Rol, ha partecipato a 4 Mille Miglia (arrivò 3° assoluta all’edizione del 1949), 2 volte alla Targa Florio (2° ass. nel 1949) e 2 volte alla Coppa d’Oro delle Dolomiti.

Esportata in Svizzera nel 1951, dagli Anni 60 si è spostata a Parigi dove è rimasta dimenticata fino al 1983, anno in cui fu scoperta in cattive condizioni ma con tutti i suoi pezzi. Dopo un accurato restauro, nel 1984 ha iniziato la sua carriera come auto da collezione partecipando alla Mille Miglia rievocativa.

Nei primi Anni 90 è stata venduta in Olanda, poi in Svizzera e negli ultimi anni è stata gelosamente custodita da un collezionista americano che l’ha esibita al Concorso di Pebble Beach del 2005.

[wptabs mode=”horizontal”]

[wptabtitle] NUMERI DI TELAIO [/wptabtitle]

[wptabcontent]

TELAIOMOTORENOTE
 920001921001– 5 aprile 1948: costruzione presso gli stabilimenti Alfa Romeo
– 2 maggio 1948: Mille Miglia (#1047, Sanesi – Sala), targa PROVA MI 1574.
– Ricostruita all’Alfa Romeo
– 11 maggio 1948: Franco Venturi (Roma)
– 12 settembre 1948: Coppa del Mare, Roma – Ostia (#100, Franco Venturi, I° ass.
– 17 settembre 1948: Porfirio Rubirosa
– 26 marzo 1950: Coppa Intereuropa Monza (#4, Sanesi, I° ass.)
– 2 aprile 1950: Giro di Sicilia – Targa Florio (#500, Mario e Franco Bornigia, I° ass.)
– 22-23 aprile 1950: Mille Miglia (#730, Fangio/Zanardi, 3° ass.)
– 22 maggio 1950: Armando Vernini (Roma)
– 4 giugno 1950: Coppa Toscana (#1218, Alesi/Alesi, ritiro)
– 20 giugno 1950: venduta a Massimo Alesi, Venezia
– 26 agosto 1950: Concorso d’Eleganza del Lido
17 settembre 1950: Vittorio Veneto Cansiglio (11° ass., 3° classe Sport oltre 1.100)
– 1 ottobre 1950: Treponti – Castelnuovo (Alesi, 9° ass., 1° classe Sport oltre 1.100).
– 20 ottobre 1950: Trieste – Opicina (Alesi, 6° ass.)
– 28 marzo 1951: Armando Vernini
– 28 marzo 1951: Fratelli Bornigia, Roma
– 1 aprile 1951, Giro di Sicilia (#436, Bornigia – Bornigia, 7° ass.)
– 28 aprile 1951: Mille Miglia (#422, Bornigia – Bornigia, ritiro)
– 15 luglio 1951: Coppa d’Oro delle Dolomiti (#101, Bornigia, 5° ass.)
– 9 marzo 1952: Giro di Sicilia (?)
– 1 giugno 1952: Coppa Toscana (#1251, Bornigia/Bornigia)
– 29 giugno 1952: Targa Florio (#56, Bornigia/Bornigia, 9° ass.)
– 15 agosto 1952: 12 Ore di Pescara (#3, Bornigia/Bornigia, 11° ass.). Muso modificato (?)
– Febbraio 1953: Alexander Ronald Smith. Carrozzeria aperta 2 posti
– 22 maggio 1053: Isabella Quarantotti (Positano)
– 1954 William Burke (base NATO di Bagnoli)
 920002920002– 5 aprile 1948: costruzione presso Alfa Romeo
– 5 aprile 1948: Franco Rol
– 2 maggio 1948: Mille Miglia (#20, Rol/Gaboardi, incidente)
– 11 luglio 1948: Coppa d’Oro delle Dolomiti (#177, Franco Rol, 5° ass.)
– 19 marzo 1949: Giro di Sicilia – Targa Florio (#335, Rol/Richiero, 2° ass.)
– 24 aprile 1949: Mille Miglia (#648, Rol/Richiero, 3° ass.)
– 17 luglio 1949: Coppa d’Oro delle Dolomiti (#133, Franco Rol, 3° ass.)
– 24 luglio 1949: Susa – Moncenisio (#78, Franco Rol, 2° cat. Sport oltre 1.100).
– 15 agosto 1949: Circuito di Pescara (#16, Franco Rol, 1° ass.)
– 28 agosto 1949: Aosta – Gran San Bernardo (#68, Franco Rol, 3° cat. Sport oltre 1.100)
– 2 aprile 1950: Giro di Sicilia – Targa Florio (#45, Rol/Richiero, 7° ass.)
– 22 aprile 1950: Mille Miglia (#720, Rol/Richiero, ritiro)
– 28 aprile 1951: Mille Miglia (#419, Rol/Munaron, ritiro)
– 1951: venduta in Svizzera
– luglio 1951: Denis Spagnol, Losanna (VD 18785)
– 1953: Jean Charles Munger – Thonex (GE 32315)
– 1954: Michel Dovaz (GE 23973)
– 195?: Schell (GE 63846)
– 1956: Monza Driver Training (#106, Schell). Frontale modificato
– 1962: Michel Dovaz (GE 34143)
– 1963: Michel Dovaz, Parigi (149 OT 75)
– 1983: restauro
– 1984: Mille Miglia
– 1993: Raoul San Giorgi (NL)
– 1996: venduta in svizzera
– 2005: David B. Smith – WA, USA
– 2005: Pebble Beach
 92000392000321 febbraio 1950: telaio alla Carrozzeria Touring?
21 aprile 1950: vettura completata presso la Carrozzeria Touring
22 aprile 1950: Mille Miglia (#740, Sanesi/Bianchi, ritiro)
18 aprile 1952: Speciale” “usata” “inviato in filiale – Milano” (Prova MI2224)
23 aprile 1952: Bernardo Vanni (Milano). Nuova carrozzeria di Colli (?)
1956: Ravenna (?)

[/wptabcontent]

[wptabtitle] ALBUM FOTOGRAFICO[/wptabtitle] [wptabcontent]

[/wptabcontent]

[/wptabs]

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.