Condividi

PIU’ TURBO O MENO TURBO? LA SOFISTICAZIONE DELLA 991 TURBO RAGGIUNGE LIVELLI STRAORDINARI. MA PIACERA’ AI PURISTI?

La traccia lasciata lungo il percorso evolutivo della Porsche 911  Turbo è perfettamente evidente: lo spoiler posteriore (per gli amici “Cucchiaione“) è sempre più piccolo. Probabilmente, tra 20 anni la Porsche 911 Turbo non ne avrà più bisogno se non come vezzo estetico.

Ma non è l’unico segno dei tempi. Secondo la rivista americana Road & Track, infatti, la Porsche 991 Turbo, il prossimo modello della stirpe della 911 sovralimentata, sarà in vendita SOLO con cambio semiautomatico PDK (a doppia frizione).

La super-coupé di Stoccarda, inoltre, sarà equipaggiata con il nuovo assale posteriore autosterzante, un aiuto ancora più valido per rendere la Turbo un’auto guidabile anche dai meno esperti.

Il boxer 6 cilindri biturbo dovrebbe fornire, sulla 911 Turbo, 520 Cv. Sulla 911 Turbo S la potenza salirebbe a 560.

MA NON SOLO

Secondo il magazine americano, l’ultima 911 Turbo ha numerose altre novità tecniche:

– Anteriormente è presente uno spoiler anteriore in gomma “attivo” che in modalità “Sport Plus” aumenta il carico aerodinamico del muso.
– I freni in ceramica PCCB aumentano di dimensione: 410 mm i dischi anteriori e 39 quelli posteriori
– Il differenziale centrale del sistema di trazione integrale è stato sostituito da una frizione elettronica tipo Haldex.
– Porsche avrebbe numerose opzioni disponibili per il tetto della 991 Turbo: bicolore, in vetro o in fibra di carbonio come la GT3 Cup.
– Lungo il Nurburgring: l’ultima 997 Turbo MK2 girava in 7 minuti e 39, la Turbo S in 7 minuti e 37. La nuova 911 Turbo 2014 scenderebbe sotto i 7 minuti e 30, pericolosamente vicino ai 7″25 della Carrera GT.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.