Condividi

SI TORNA AL 4 CILINDRI. ECCO SVELATA LA NUOVA PORSCHE 718 BOXSTER (E BOXSTER S) – PROGETTO PORSCHE 982, CON UN NUOVO MOTORE BOXER 4 CILINDRI (2 O 2,5 LITRI) CON TURBO VTG. NUOVO ANCHE IL DESIGN, CHE MANTIENE SOLO PARABREZZA E CAPOTE DEL MODELLO PRECEDENTE. 0-100 SOTTO I 5 SECONDI, OLTRE 270 KM/H DI PUNTA MASSIMA, CAMBIO A 6 MARCE (PDK OPTIONAL). PREZZI A PARTIRE DA POCO PIU’ DI 56.000 EURO.

Porsche torna indietro con un grande… “passo in avanti”. Era la primavera del ’48 quando Ferdinand e Ferry Porsche, nell’ormai leggendaria “segheria” del piccolo paesello austriaco di Gmund, costruivano la prima 356, una barchetta a motore centrale con motorino 4 cilindri boxer 1.100 della Volkswagen Maggiolino. Motore che, una volta iniziata la produzione, fu spostato “a sbalzo” sul posteriore e che rimase in posizione posteriore-centrale solo sui modelli da corsa, a partire dalla 550 RS del ’53.

A 20 anni dalla nascita della Porsche Boxster, modello che ha definitivamente cambiato il volto dell’azienda tedesca trasformandola in un gigante industriale, la nuova 718 Boxster dice addio al motore 6 cilindri, fino a qui proposto in numerose configurazioni (2,5, 2,7 e 3,2 litri nella Boxster 986 dal 1997 al 2001; 2,7, 2,9, 3,2 e 3,4 nella Boxster 987 dal 2002 al 2011, 2,7 e 3,4 nella Boxster 981 di ultima generazione) per portare al debutto una nuova filosofia.

La nuova Porsche 718 Boxster ospita, infatti, un nuovo motore 4 cilindri, sempre con architettura boxer.

2 O 2,5 LITRI CON TURBO

La 718 Boxster monta un’unità di 2 litri sovralimentata con turbocompressore a geometria variabile VTG per 300 Cv di potenza e 380 Nm di coppia massima tra 1.950 e 4.500 giri. La più potente 718 Boxster S si avvale di un propulsore di 2,5 litri turbo, 350 Cv e 420 Nm tra 1.900 e 4.500 giri.

DESIGN

I volumi della nuova Porsche 718 Boxster sono evoluti in una forma molto più sofisticata e, secondo il costruttore, più scultorea. La carrozzeria presenta, anteriormente, prese d’aria di dimensioni maggiorate (lo scudo paraurti della 2.0 e della S 2.5 sono indistinguibili). Differente anche il disegno delle fiancate (con nuovo disegno della maniglia), caratterizzate da una forma più imponente della grande canalizzazione che porta alle prese d’aria, molto più  grandi rispetto al passato. Nuovo, infine, il design della coda, caratterizzato da una apertura di flusso che percorre tutta la larghezza agganciandosi ai fari. Lo scarico resta in posizione centrale ed è tradizionalmente in configurazione differente tra Boxster e Boxster S.

MECCANICA

A livello telaistico, Porsche ha re-ingegnerizzato il telaio per aumentare le prestazioni dinamiche. Lo sterzo, inoltre, è più diretto del 10% e l‘impianto frenante è più potente. Tra gli accessori disponibili Porsche propone ruote da 20″, ammortizzatori a controllo elettronico PASM con altezza da terra ridotta di 10 mm (con opzione sportiva e assetto ribassato di 20 mm)

PRESTAZIONI E PREZZO

Porsche 718 Boxster: 0-100 in 4″7, 275 km/h, consumo medio 6,9 l/100 km, 56.213 Euro.
Porsche 718 Boxster S: 0-100 in 4″2, 285 km/h, consumo medio 7,3 /100 km, 69.176 Euro.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.