Condividi

QUARTO POTERE. LA RANGE ROVER VELAR LANCIA IL “LUSSO SEMPLIFICATO” SECONDO LAND ROVER: EMBLEMA DI “RIDUZIONISMO”, E’ UN MODELLO A META’ STRADA TRA EVOQUE E RANGE ROVER SPORT. ENTRA IN LISTINO CON 6 MOTORIZZAZIONI DA 180 A 380 CAVALLI.

La Range Rover Velar è la tanto attesa concorrente di Porsche Macan, BMW X3 e Audi Q5. In un contesto di modelli Sport Utility dove la componente fuoristradistica è l’ultima delle preoccupazioni dei clienti, Land Rover ha deciso di “mediare” tra il crossover puro (l’Evoque) e il SUV-fuoristrada di grandi dimensioni e prezzo (la Range Rover Sport). Con, un plus “stressato” con vigore rispetto alle concorrenti, proverbiali capacità di “offroader”, bandiera di tutti i modelli del marchio britannico. Il quarto modello della gamma Land Rover, inoltre, ha l’importante compito di presentare al mercato un nuovo linguaggio stilistico dei prossimi modelli del brand.

Il design, decisamente “iper moderno”, apre all’evoluzionismo della gamma delle Range Rover dettando nuovi tratti stilistici: forma filante (cx di 0,32), design essenziale (con, ad esempio, maniglie a filo estraibili o fari anteriori molto sottili).

TELAIO

L’ossatura è un telaio autoportante in alluminio (passo di 2.874 mm) con sospensioni anteriori a doppi bracci oscillanti e posteriori Integral Link, coadiuvate da elementi a molla o, per le versioni alto di gamma, ammortizzatori pneumatici.

Le sue qualità sui percorsi fuoristrada si fondano su una luce da terra di 251 mm (213 mm con sospensioni a molle) e una profondità di guado di 650 mm (600 mm con sospensioni a molle).

Dal punto di vista della sicurezza dispone di sistema di ritenuta con sei airbag e un corredo completo di dispositivi di aiuto attivo alla guida: tra essi l’Autonomous Emergency Braking con rilevamento dei pedoni, Adaptive Cruise Control con Queue Assist e Adaptive Speed Limiter.

MOTORE E TRASMISSIONE

La gamma si articola in 6 motorizzazioni: alla base il 4 cilindri Ingenium con alimentazione a benzina (250 o 300 cavalli) e Turbodiesel (180 o 240 Cv). Nella parte bassa del listino, invece, due 6 cilindri a V: il V6 Turbodiesel con 700 Nm di coppia o il V6 sovralimentato a benzina con 380 Cv, 0-100 in 5″7 e 250 km/h di punta massima autolimitata.

Tutti i motori sono abbinati a trasmissione automatica ZF ad otto rapporti, e alla trazione integrale con Intelligent Driveline Dynamics, Terrain Response 2, differenziale posteriore bloccabile e All Terrain Progress Control.

Le motorizzazioni sono abbinate agli allestimenti Standard, S, SE e HSE, cui si aggiungono anche due pacchetti speciali: Black o Luxury Exterior.

INTERNI

L’abitacolo segue lo stesso principio “riduzionista” e di semplicità: i progettisti hanno cercato di ridurre al minimo la presenza di pulsanti per generare un’atmosfera di “tranquillità”. In alternativa alla pelle, è possibile avere rivestimenti dei sedili in materiale tessile sostenibile: è il tessuto Dapple Grey, realizzato in collaborazione con  Kvadrat. La vettura è equipaggiata con sistema di infotainment Touch Pro Duo con due schermi touch screen ad alta definizione. Il baule ha una capacità di carico iniziale di 673 litri.

SI COMINCIA CON LA FIRST EDITION

Per un solo anno sarà in listino la Range Rover Velar First Edition, molto più equipaggiata della verione HSE. Disponibile nelle colorazioni Corris Grey, Silicon Silver e Flux Silver può essere abbinata esclusivamente alla motorizzazione 6 cilindri (benzina o Turbodiesel).

L’allestimento interno comprende anche rivestimento in pelle totale dell’abitacolo, a complemento di quello dei sedili in pelle Windsor traforata dei sedili in colore Light Oyster o Ebony, il sistema audio Meridian Signature da 1600 Watt, i fari Matrix-Laser LED ed i cerchi in lega da 22″ a doppie razze, torniti al diamante.