Condividi

PER FORTUNA NON SI CHIAMA “MONTEZEMOLO”! PER 499 “NON APPASSIONATI” FERRARI CHE HANNO BISOGNO DI ESSERE INSISTENTEMENTE GUARDATI A BORDO DI UNA FERRARI, ECCO LA SPECIALE A VERSIONE SCOPERTA DELLA BEN PIU’ ELETTRIZZANTE COUPE’. FORTUNATAMENTE, NONOSTANTE L’HARDTOP METALLICO RIPIEGABILE, L’AGGRAVIO DI PESO E’ DI 50 CHILI.

Al Salone dell’Auto di Parigi 2014, Luca Cordero di Montezemolo saluterà il trono di Presidentissimo Ferrari ricoperto dal l’ormai lontano 1991 presentando la versione scoperta della 458 Speciale.

La 458 Speciale A “Aperta”, è la Ferrari spider stradale più veloce dell’intera storia del marchio. Il V8 aspirato da 4.497 cc eroga 605 Cv a 9.000 giri (135 Cv/Litro) e 540 Nm di coppia massima a 6.000 giri.

Secondo il costruttore, il peso è di 1.340 kg, ovvero 50 kg in più della 458 Speciale coupé.

DOVE E’ FINITO IL ROSSO?!?

La carrozzeria dell’esemplare che sarà presentato a Parigi sfoggia una livrea assolutamente di rottura con la tradizione: si tratta di una vernice gialla a triplo strato con fascia centrale in doppia tinta blu Nart e giallo Avus. Le ruote sono invece in grigio Corsa e lasciano intravvedere le pinze freno di colore blu.

PRESTAZIONI

Ferrari non dichiara la velocità massima ma solo i dati di accelerazione: 0-100 in 3″, 0-200 in 9″5. Ferrari ha cronometrato ufficialmente la 458 Speciale A sul circuito di Fiorano, ottenendo un tempo di 1’23”5 (Ferrari Enzo: 1’24″9. Record assoluto: F2004 guidata da Michael Schumacher in 55″999).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.