Condividi

AUDACEMENTE SPOGLIATO DI TUTTO. IL CARTIER ROTONDE ASTROTOURBILLON SKELETON 9461 MC, FORSE IL MODELLO DI PUNTA CHE CARTIER PRESENTERA’ AL SIHH 2015 A GINEVRA,  SI CARATTERIZZA PER IL SUO ESSERE COME SOSPESO IN ORBITA SOSTENUTO SOLO DAI NUMERI ROMANI XII E VI VISIBILI SUL QUADRANTE SCHELETRATO.

Il modello Cartier Astrotourbillon, parte della collezione Cartier Alta Orologeria, venne presentato per la prima volta dalla Maison nel 2010.

Il Cartier Rotonde Astrotourbillon Skeleton 9461 MC, realizzato in un’edizione limitata a 100 esemplari, presenta una cassa in oro bianco 18kt dal diametro di 47 mm e dallo spessore di 15.5 mm. Il diametro oversize di questa cassa, oggettivamente un po’ troppo generosa e poco portabile per i più, regala più spazio consentendo massima libertà di movimento all’Astrotourbillon.

La cassa vede alloggiato il calibro di Manifattura 9461 MC, movimento meccanico a carica manuale con tourbillon 60 secondi e un’autonomia di marcia di circa 48 ore.

Mentre il più tradizionale tourbillon ruota intorno al proprio asse, l’Astrotourbillon ruota intorno all’intero movimento diventando parte integrante del design dell’orologio.

La corona a ore 3 che regola ora e minuti presenta uno zaffiro blu taglio cabochon.

Il segnatempo verrà presentato in abbinamento a un cinturino in pelle di alligatore di colore nero con fibbia pieghevole in oro bianco 18kt.