Condividi

La giovane manifattura Antoine Martin lancia sul mercato un regolatore equipaggiato con uno dei più grandi Tourbillon mai visti, accoppiato a un calendario perpetuo con una originale visualizzazione sul quadrante.

Martin Braun, Responsabile dello Sviluppo per l’azienda svizzera, ha avuto le idee chiare: per lui l’unica scelta possibile per un orologio meccanico è il Tourbillon volante, senza ponte superiore. Questo per motivazioni sia estetiche, sia tecniche. Ha così creato un tourbillon da 14,1 mm di diametro (una misura esagerata per un orologio da polso) che si muove a 2,5 hertz, 18.000 alternanze l’ora. L’intero sistema della gabbia rotante (con molte parti in silicio) pesa appena 0,62 grammi. Inoltre, la gabbia rotante si trova in posizione estremamente rialzata, al punto che tra il bordo superiore di essa e il vetro in cristallo, c’è giusto lo spazio per permettere alla lancetta dei minuti del regolatore di compiere il suo tragitto.

Le ore sono visualizzate nel contatore alle ore 10. Il calendario perpetuo è così organizzato: datario con lancetta retrograda alle ore 3; giorno della settimana, mese e anno bisestile raggruppati alle ore 12. La riserva di carica del movimento è di 6 giorni.

L’Antoine Martin Regolatore Tourbillon Calendario Perpetuo è disponibile con cassa in oro rosa o in oro bianco abbinato a cinturino in pelle di alligatore della Louisiana e con fibbia deployante nello stesso materiale della cassa.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.