Condividi

COSA ASPETTANO A PRODURLA?!? IL CAPO DEGLI INGEGNERI DI ASTON MARTIN E IL CEO ULRICH BEZ PARLANO DEL GRANDE POTENZIALE INSITO NELLA V12 VANTAGE S. SAREBBE POSSIBILE ALLEGGERIRE LA VETTURA DI ALMENO 100 KG E AUMENTARE LA POTENZA PERSINO SE FOSSE NECESSARIO DIMINUIRE LA CILINDRATA.

Aston Martin potrebbe produrre una versione migliore rispetto all’attuale V12 Vantage S. Secondo il capo degli ingegneri Ian Minards, infatti, sarebbe possibile eliminare facilmente 100 kg dalla stazza attuale (1.665 kg), eliminando il climatizzatore, semplificando gli interni e montando sedili da corsa.

Se, poi, si aggiungessero ruote in magnesio, impianto di scarico in titanio e pannelli di carrozzeria in fibra di carbonio, si potrebbe scendere ancora di più.

Gli fanno eco le parole di Ulrich Bez a proposito del motore: “Potremmo rendere il 12 cilindri ancora più potente di adesso (565 Cv), anche se fossimo costretti a diminuire la cilindrata per ragioni di consumi ed emissioni“.

Questo modello non è ancora stato deliberato né è noto a che livello di fattibilità si trovi. Ma già con un quintale di peso in meno e 600 Cv sotto il cofano, la “V12 Vantage GT3 Stradale” raggiungerebbe valori di peso/potenza in grado di preoccupare la Ferrari 458 Italia.

Figuriamoci dal lato delle prestazioni: la V12 Vantage S percorre lo 0-100 in 3″5 e raggiunge 330 km/h. Con le opportune modifiche si potrebbero raggiungere risultati ancora più elevati.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.