Condividi

100 DI QUESTE ASTON! I FESTEGGIAMENTI PER I PRIMI 100 DI VITA INIZIANO CON UN REGALO: 100 ESEMPLARI SPECIALI DI V8, RAPIDE, DB9 E VANQUISH.

Il 15 gennaio sono ufficialmente partite le celebrazioni per il centenario Aston Martin, partorita da un’idea di Robert Bamford e Lionel Martin. Questi, il 15 gennaio 1913 fondarono la Bamford and Martin Ltd con sede in Henniker Mews, vicino a Fulham Road a Londra.

Il primo fuoco d’artificio del centenario del marchio è la Vanquish in versione Centenary Edition e tirata in soli 100 esemplari. Questa sarà seguita da altre 100 unità in versione Centenary Edition di V8 Vantage, DB9, Rapide e Vanquish.

Il boss Ulrich Bez ha specificamente affidato al capo del design Marek Reichman il compito di creare una tinta esclusiva: ne è nata l’esclusiva colorazione grigio Argento Centenary Edition che, sul cofano, acquisisce gradatamente una tonalità scura.

Una Aston Martin della serie speciale Centenary Edition è personalizzata anche negli interni: i sedili sono rivestiti in una speciale pelle nera molto soffice, fino a oggi riservata solo alla One-77, con cuciture grigie a contrasto.

Sul brancardo d’ingresso una placchetta dedicata e personalizzata con il numero dell’esemplare identifica il modello e la tiratura.

All’acquisto verrà inoltre regalato un pacchetto con numerosi regali dedicati al centenario. Tra questi:
– Due chiavi d’accensione in vetro.
– Due “saccocce” portachiavi in pelle (la stessa dei sedili).
– Un paio di gemelli in argento griffati Aston Martin.
– Una penna in argento.
– Un paio di cuffie della Bang & Olufsen.
– Un panno per assicurare una completa pulizia alle parti “nobili” dell’Aston.

Alcuni dettagli sul confezionamento dei singoli esemplari potranno subire variazioni a seconda dei mercati. Tutti saranno accomunati dall’estrema cura nell’allestimento. Il processo di verniciatura per creare a applicare la speciale vernice Centenary Edition dura quasi 70 ore ed è realizzato a mano.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.