Condividi

UN TRIBUTO, FORSE DOVUTO, A UN MITO DELLE CORSE AUTO­MOBILISTICHE: MR. MICHAEL SCHUMACHER.

Audemars Piguet (fondata nel 1875 nella Vallée de Joux dai maestri orologiai Jules Louis Audemars ed Edward Auguste Piguet) ha progettato e realizzato, in collaborazione con Michael Schumacher, il Royal Oak Offshore Chronograph Micheal Schumacher .

La cassa da 44 mm di diametro è disponibile in varie versioni. La corona (può essere in titanio, oro rosa o bianco micropallinato) richiama la forma di una ruota dentata ed è ornata da una targhetta in alluminio rosso anodizzato con logo Audemars Piguet.

I pulsanti del cronografo sono strutturati in due parti: base in ceramica lucida nera e superficie di contatto in titanio, oro rosa o bianco con speciali protezioni in titanio micropallinato.

7 stelle, 7 Mondiali Piloti F1
Il quadrante color grigio antracite decorato con il tradizionale motivo “Mega Tapisserie” dei Royal Oak Offshore è dotato di scala tachimetrica impreziosita da sette stelle, due blu e cinque rosse, posizionate lungo la circonferenza della stessa tra le ore 12 e l’una che simboleggiano il record dei sette titoli mondiali del campione, due vinti per la Scuderia Benetton nel biennio ’94 e ’95, gli altri cinque per la Scuderia Ferrari negli anni tra il 2000 e il 2004.

La “pista” dei minuti è ornata da un motivo bianco e nero che evoca la bandiera a scacchi mentre i contatori cronografici con finitura galvanica, di colore nero nelle versioni in titanio e in oro rosa, blu nella versione in platino, presentano cornici in rilievo ispirate agli strumenti del cruscotto delle vetture da corsa.

Le lancette delle ore e dei minuti, sfaccettate in oro e con rivestimento luminescente bianco, sono ispirate alla linea dei monoblocchi delle auto. Le lancette del cronografo in lacca rossa dotate di perni bruniti sono state appositamente progettate per rendere ottimale la lettura dell’indicazione, e il datario, novità su un Royal Oak Offshore, è anch’esso rosso.

La lunetta ottagonale monoblocco, con le classiche 8 viti incastonate, è realizzata in Cermet, materiale sette volte più resistente dell’acciaio.

Progettato per questa edizione, il cinturino in caucciù nero con fibbia ad ardiglione nelle versioni in titanio e in oro rosa, blu nella versione in platino, è fissato alla cassa mediante fermagli di fissaggio in titanio spazzolato e satinato con finitura micropallinata ispirati alle prese d’aria delle vetture da corsa.

Il Royal Oak Chronograph Michael Schumacher è equipaggiato con il calibro 3126/3840 di manifattura, meccanico a carica automatica, 59 rubini, riserva di carica di 60 ore e frequenza del bilanciere di 21.600 alternanze/ora. La massa oscillante in oro 22 carati sottoposta a trattamento galvanico di colore antracite, riprende il tema ricorrente delle corse automobilistiche su pista – le due rientranze scavate nella massa ricordano infatti le prese d’aria NACA.

E’ disponibile in tre versioni tutte in edizione limitata :  1.000 esemplari per quella in titanio500 esemplari per quello in oro rosa 18 carati e in soli 100 esemplari per quello in  platino 950.