Condividi

NE MANCANO 50. BUGATTI ANNUNCIA LA PRODUZIONE DELL’ESEMPLARE NUMERO 400 DELLA INARRIVABILE VEYRON. SI TRATTA DEL TERZO ESEMPLARE DELLA “MINI SERIE” DELLE GRAND SPORT VITESSE DEDICATE A JEAN PIERRE WIMILLE. IL PROGRAMMA PREVEDE ALTRE 50 UNITA’ PRIMA DELLA CONCLUSIONE DEFINITIVA DEL CICLO DI PRODUZIONE DI QUESTO MODELLO. CERTAMENTE STRAORDINARIA DAL PUNTO DI VISTA TECNOLOGICO E PRESTAZIONALE, LA VEYRON POTREBBE “PAGARE”, IN UN’OTTICA DI COLLEZIONISMO, IL COMUNQUE ELEVATO NUMERO DI ESEMPLARI PRODOTTI. A QUESTO POSSIBILE PROBLEMA LA CASA STESSA HA CERCATO UNA SOLUZIONE CON NUMEROSE SERIE SPECIALI E UN’ELEVATA POSSIBILITA’ DI PERSONALIZZAZIONE DI OGNI ESEMPLARE.

La Bugatti Veyron numero 400 è stata venduta. Si tratta dell’ultimo dei tre esemplari della miniserie dedicata a Jean Pierre Wimille nell’ambito del progetto Les Légendes de Bugatti (6 esclusive serie speciali di sole 3 unità ciascuna intitolate a personaggi chiave della storia del marchio francese).

LES LEGENDES DE BUGATTI

Il tema è stato lanciato ufficialmente lo scorso agosto 2013 nei giorni del Concorso di Peeble Beach. Il primo modello, dedicato al pilota Bugatti Jean Pierre Wimille, è stato poi seguito dalla Veyron Grand Sport Vitesse Jean Bugatti. Lo scorso novembre Bugtti ha lanciato il terzo modello, intitolato a Meo Costantini.

DAL 2005

Bugatti, fondata nel 1909, ha chiuso l’attività all’inizio degli Anni 60. Nel 1998 l’azienda è stata acquistata dal Gruppo Volkswagen e l’allora Presidente del Board di sorveglianza Ferdinand Piech ha varato il colossale progetto Veyron.

Dopo un lungo, complesso e travagliato sviluppo (problemi di peso, problemi di raffreddamento, problemi di affidabilità), nel 2005 la Bugatti Veyron da 1.001 Cv è entrata ufficialmente in produzione.

Nel 2008 la gamma si è ampliata con la Veyron 16.4 Grand Sport, versione con lo stesso motore ma con tetto rimovibile tipo Targa.

Nel 2010 è entrata in produzione la Veyron Super Sport da 1.200 Cv e nel 2012 la sua versione Roadster, la Grand Sport Vitesse.

La Bugatti Veyron è attualmente in listino in 18 Paesi del mondo e si avvale di 30 tra dealer e partner per l’assistenza.

IN PERDITA

Come è stato recentemente evidenziato da Bernstein Research la Bugatti Veyron è venduta in perdita. Per stessa ammissione della Bugatti, infatti, questo progetto, fin dall’inizio ha voluto mostrare le enormi potenzialità del Gruppo Volkswagen-Audi.