Condividi

PESO MASSIMO. QUELLA CHE IN GENERAL MOTORS VIENE DEFINITA “UN PO’ DI PIU’ DI UNA Z28” E’ IN REALTA’ UN RINOCERONTE DA CIRCUITO. SIAMO LONTANISSIMI DAI 6:52 DELLA LAMBORGHINI HURACAN PERFORMANTE E LONTANI DAI 7:10 DELLA MERCEDES-AMG GT R E DAI 7:12 DELLA PORSCHE 991.2 GT3. E’ TUTTAVIA UN OTTIMO RISULTATO PER UN PACHIDERMA AMERICANO.

E’ stato un percorso tutto in crescita, quello della Chevy Camaro di ultima generazione: nel 2012 la presentazione della ZL1, la versione “muscle”, e nel 2017 arrivo di una versione maggiormente orientata al trackday. Ma ecco il “sorpresone”: l’estrema configurazione ZL1 “1LE” dotata di qualità oltremodo interessanti.

Lo dimostra un video ufficiale in cui un esemplare stabilisce lo straordinario tempo di 7 minuti, 16 secondi e 4 centesimi al Nurburgring.

LE RAGIONI DEL RISULTATO

La Camaro ZL1 1LE nasce dall’unione della ZL1 con la Z28. Monta lo stesso propulsore della ZL1, il motore V8 “LT4” con 6,2 litri equipaggiato con compressore volumetrico per 650 cavalli di potenza.

Ma a livello telaistico si segnalano ruote con pneumatici maggiorati: da 285 a 305 davanti e 325 al posteriore. A ciò si aggiungono modifiche determinanti al comparto sospensioni: ammortizzatori regolabili DSSV, supporti anteriori più rigidi, boccole più rigide al posteriore unitamente – sempre in coda – a una barra antirollio regolabile. Il camber, inoltre, è completamente regolabile. Mancano inoltre, gli ammortizzatori magnetoreologici, con un risparmio di peso di 27 kg.

A livello aerodinamico si segnalano: nuovo splitter anteriore, deflettori ai lati dello scudo paraurti frontale, calandra maggiorata per migliorare il raffreddamento e ala posteriore.

La trasmissione si avvale unicamente di cambio meccanico a 6 rapporti, come la Z/28. Dell’allestimento fanno parte anche differenziale autobloccante elettronico eLSD, Positive Traction Management system e Performance Data Recorder (PDR).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.