Condividi

GIN-STONIC. NEL SEGMENTO DEI CROSSOVER MEDIO PICCOLI SI INSERISCE ANCHE KIA. LA STONIC PROPONE UNA DOTAZIONE ELETTRONICA AL PASSO, VERNICE BI-COLORE CON “EFFETTO TARGA” E I NOTI CAPITOLATI DI QUALITA’ DEL PRODOTTO COREANO. IN LISTINO IN AUTUNNO 2017.

La nuova KIA Stonic lancia la sfida alla concorrenza nell’agguerrito segmento dei SUV medio piccoli, abbondantemente ricco di ottime proposte, a pochi giorni dall’ingresso della Citroen C3 Aircross.

Per assicurarsi un vasto successo di pubblico il brand coreano punterà innanzitutto sulla garanzia a 7 anni o 100.000 chilometri e cercherà di ingolosire la clientela con il noto livello della qualità e della personalità KIA, prepotentemente saliti alle stelle negli ultimi anni e che hanno la loro punta di diamante nella ammiraglia Stinger di prossima introduzione nei listini.

La Kia Stonic si qualifica nel corpo vettura rialzato e nella originale scelta della combinazione “bicromatica” che crea – puntando sul montante C – il trucco di una configurazione tipo Targa (si possono scegliere fino a 20 combinazioni diverse).

Il design è inconfondibilmente KIA, con il caratteristico frontale modellato secondo il design tiger-nose mentre sulle fiancate – dominate dalle grandi superifi di plastica inferiori – e in coda (con il piccolo lunotto e la protezione sottoscocca), si qualifica come un piccolo crossover dalle qualità versatili.

Le motorizzazioni prevedono:

  • 1.0 T-GDI benzina con 120 Cv
  • 1.25 MPI
  • 1.4 MPI
  • 1.6 Turbodiesel

Tutte le versioni sono equipaggiate con ABS, Electronic Stability Control (ESC) e Vehicle Stability Management (VSM); quest’ultimo integra il Torque Vectoring by BrakingStraight Line Stability e Cornering Brake Control. A richiesta sarà possibile installare altri dispositivi di sicurezza: tra questi l’Autonomous Emergency Braking con controllo dell’urto-pedoneForward Collision Alert, Blind Spot Detection con Rear Cross Traffic Alert e Lane Departure Warning System.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.