Condividi

POKER! IL CROSSOVER CAMPIONE DI VENDITE, CHE HA DEFINITIVAMENTE LANCIATO IL SEGMENTO, SI RINNOVA PER INCREMENTARE LA QUALITA’ E ACQUISIRE UNA PERSONALITA’ MAGGIORMENTE PREMIUM. 4 LE AREE DI INTERVENTO.

Lanciata nel 2007, la Nissan Qasqhai quest’anno ha festeggiato 10 anni di permanenza sui mercati e quasi 2,3 milioni di esemplari venduti. In forza del suo indiscusso ruolo di modello più venduto in Europa (nonostante una concorrenza mostruosa con oltre 20 concorrenti) nella sua categoria e oltre 80 riconoscimenti, di cui 19 titoli “Car of the Year”, il Crossover giapponese si presenta al mercato come model year 2018 – presentato lo scorso marzo a Ginevra – con una veste profondamente rinnovata, che ha interessato quattro aree di intervento:

  • Nuovo design
  • Maggiore qualità degli interni
  • Miglioramento della dinamica di guida
  • Nuovi contenuti tecnologici Nissan Intelligent Mobility

DESIGN

La lunghezza è passata da 4377 a 4394 mm. La larghezza (1806 mm) e l’altezza (1595 mm) sono rimaste invariate. Il bagagliaio ha una capacità di 430 litri che sale a 1.598 litri ed è integrato con Flexible Luggage Board System di Nissan che permette di disporre ripiani e divisori secondo 18 configurazioni.

Nel definire il nuovo volto della Qasqhai i designer hanno perseguito l’obbiettivo del “Dinamismo Premium”. Notiamo quindi il nuovo paraurti anteriore con minori componenti in plastica nera di percezione naturalmente “cheap”. Inedita è anche la griglia V-Motion al centro del muso, studiata per avvolgere il nuovo logo Nissan e creata in due differenti versioni a seconda degli allestimenti. Le modifiche si sono rese necessarie anche per ospitare la videocamera necessaria al parcheggio. Nuovo è anche il sistema di luci, con fari diurni a led, anabbaglianti con AFS (Adaptive Front Lighting System) e nuove luci abbagliati con fascio luminoso migliorato. Nuovo anche lo scudo paraurti posteriore, il design delle ruote in lega da 17″, 18″ e 19″ e le tinte degli esterni Vivid Blue e Chestnut Bronze.

MOTORI

Le motorizzazioni della Nissan Qashqai comprendono: 1.5 Turbodiesel 110 Cv (cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore, consumo medio dichiarato di 3,8 l/100 km), 1.6 Turbodiesel 130 Cv (cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore, consumo medio dichiarato di 4,4 l/100 km), 1.6 Turbodiesel 130 Cv (cambio automatico CVT, trazione anteriore, 4,4 l/100 km), 1.6 Turbodiesel 130 Cv (cambio manuale a 6 marce, trazione integrale, 4,9 l/100 km), 1.2 benzina 115 Cv (cambio manuale a 6 marce o automatico CVT, trazione anteriore, consumo medio dichiarato di 5,6 l/100 km), 1.6 benzina da 163 Cv (cambio manuale a 6 marce, trazione anteriore, consumo medio dichiarato di 5,8 l/100 km).

DINAMICA DI GUIDA E SICUREZZA

Sulla nuova Qashqai è stato rivisto l’assetto per migliorare la risposta del telaio e aumentare il comfort. Novità anche sullo sterzo, modificato per migliorarne la reattività e ridurre le vibrazioni. E’ stato inoltre integrato con Active Return Control.

Di serie ci sono 6 airbag, ABS, EBD, ESP e Stand Still Assist (SSA), che integra l’assistenza alle partenze in salita (HSA) sulle auto con cambio manuale, Traffic Sign Recognition (sistema intelligente di riconoscimento della segnaletica stradale), Intelligent Driver Alertness (sistema intelligente di rilevamento attenzione guidatore), sistema intelligente di assistenza al parcheggio, Intelligent Around View Monitor e avviso cambio di corsia involontario.

Nel 2018 sarà possibile avere il sistema ProPilot, dispositivo ispirato ai concetti di guida autonoma. Basato su Lane Keep Assist (LKA), Intelligent Cruise Control (ICC) e Traffic Jam Pilot (TJP) regola sterzo, accelerazione e frenata in movimento.

ABITACOLO

Sono previsti a listino cinque allestimenti: ai tradizionali Visia, Acenta, N-Connecta e Tekna si aggiunge il Tekna+ (sedili in pelle, supporto lombare a 4 punti, sedili elettrici con memorie anche per gli specchi laterali, calotte dei retrovisori satinate e barre al tetto)

l’Abitacolo della nuova Nissan Qashqai è più silenzioso per effetto di nuovo materiale isolante, aumento dello spessore dei vetri e, per le versioni con motore Turbodiesel 1.6, nuova calibrazione del propulsore.

L’allestimento è stato aggiornato con volante di nuovo disegno (a “D” con comandi sulle razze e diametro aumentato da 34 a 37,5 mm); migliorate anche le finiture e, sugli allestimenti più ricchi il livello delle impunture. Ora, infine, attraverso il telecomando in dotazione con la chiave è possibile comandare tutti e 4 i finestrini.

I passeggeri siedono su sedili di nuovo disegno e, sulle versioni alto di gamma, con pelle nappa e impunture particolarmente curate nella fattura.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.