Condividi

SACRILEGIO. ESITONO COSE SACRE NELLA VITA DI UN UOMO CON LE QUALI NON SI SCHERZA. UNA DI QUESTE E’ LA JAGUAR XJ 220. MA NONOSTANTE QUESTO UN INCOSCIENTE PROPRIETARIO HA FATTO RISELLARE L’ABITACOLO DEL SUO ESEMPLARE DA VILNER DI SOFIA.

Vilner, uno tra i più smaliziati preparatori dell’Europa dell’Est (più a Nord, Top Car è un altro di quelli che sanno “resistere” ai sapori forti) ha eseguito una personalizzazione su un esemplare dell’iconica Jaguar XJ220.

La più sconcertante e “meno britannica” delle supercar inglesi degli ultimi 30 anni (eppure sensazionale dal punto di vista meccanico, straordinaria sotto il profilo estetico, impressionante in tema di prestazioni, ben 542 Cv nei primissimi Anni 90) ha ricevuto un nuovo interno completamente rimesso a nuovo.

Eliminate le coperture di serie lo studio di design con sede a Sofia (capitale della Bulgaria) ha eseguito un lavoro completo: plancia, sedili, pannelli porta, soffitto, tunnel centrale, piantone sterzo, sterzo stesso, plafoniera posteriore sono ora in misto pelle / Alcantara di colore marrone.

Un ulteriore personalizzazione riguarda la plancia, arricchita da particolari in fibra di carbonio. Vilner ha, infine, sostituito le ruote con nuovi elementi multirazza.

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.