Condividi

DELLE 11 MILIONI DI AUTO COINVOLTE, 648.458 UNITA’ SONO “ITALIANE”. DI QUESTE 361.432 SONO VOLKSWAGEN, 197.421 AUDI, 35.348 SEAT, 38.966 ŠKODA E 15.291 VEICOLI COMMERCIALI VOLKSWAGEN. ECCO QUANTE SAREBBERO LE VETTURE IN ITALIA EQUIPAGGIATE CON MOTORI EU5 TIPO EA 189 INTERESSATE ALL’AZIONE DI MANUTENZIONE SERVICE.

La Casa Madre Volkswagen AG ha inviato a Volkswagen Group Italia le prime informazioni circa le tempistiche e le modalità per eseguire l’intervento di manutenzione.

Nel corrente mese di ottobre 2015, Volkswagen AG e le altre Case madri delle Marche del Gruppo coinvolte dovranno presentare alle Autorità competenti le soluzioni tecniche e le relative modalità d’intervento.

I possessori delle vetture coinvolte verranno debitamente informati su tempistiche e modalità per l’esecuzione dell’intervento di manutenzione service dato che sia i Concessionari sia i Service Partner sono in grado di individuare esattamente le auto coinvolte nel piano d’azione. Basterà verificare il numero di telaio per sapere se un veicolo necessiterà o meno di un intervento.

E’ opportuno ribadire che tutte le auto con motori Diesel EU5 Tipo EA 189 coinvolte nel “Dieselgate” sono tecnicamente sicure e adatte alla circolazione su strada.

I nuovi veicoli del Gruppo Volkswagen che montano motori Diesel EU6 non sono coinvolti e soddisfano gli standard ambientali e i requisiti legali.

 

 

Condividi