Condividi

GLI AFFARI SONO AFFARI. PER I PAPPONI DEL COMPRO-ORO, PROPRIETARI DI SALA SLOT O DI CATENE DI KEBAP DELL’HINTERLAND ECCO LA PRIMA DELICATA PROPOSTA DI DMC SU BASE LAMBORGHINI HURACAN.

DMC si “avventa” sulla Lamborghini LP610-4 Huracan e propone la LP630-4 Huracán Affari il primo stage di un programma di personalizzazione estetico e meccanico. L’originale denominazione “Affari” potrebbe solleticare l’attenzione di qualche rampantissimo manager moderno, uno yuppie con gusti “accesi”

Contraddistinto dalla sigla STAGE-H1, il programma si indirizza verso un progressivo “irrobustimento” delle già estreme caratteristiche della berlinetta di Sant’Agata.

Il musetto è rinnovato da nuove prese d’aria di stile ancora più geometrico, nuovi splitter inferiori, nuovi sfoghi laterali sui fianchetti del frontale con piccoli flap. Sulle fiancate sono state applicate nuove minigonne laterali di grande impatto estetico ed elevata funzionalità aerodinamica e nuove calotte degli specchi laterali. Infine, in coda, grande ala posteriore fissa ed estrattore inferiore.

La preparazione estetica comprende anche grandi cerchi in lega anteriori da 20″ con canale da 8,5″ e posteriori da 21″ con canale da 12″. Montano pneumatici 245/30 R20 e 325/25 R21.

DMC, infine, informa che grazie a una modifica della centralina, la Affari eroga 20 cavalli in più: il suo V10 5.2, quindi, passa da 610 a 630 cavalli.