Condividi

L’evoluzione dell’arretratezza. Le consegne della più evoluta discendente della Lotus 7 prodotta in Olanda stanno per cominciare.

Dalla sua presentazione lo scorso dicembre, i test di sviluppo della Donkervoort D8 GTO hanno viaggiato di gran carriera verso il completamento. La supercar olandese, forse l’unica in grado di proporre un certo qual-si-voglia grado di sviluppo rispetto alla Lotus 7 ma sempre rispettando al 100% il concetto di base, monta il 5 cilindri 2.5 Turbo delle Audi RS3 e TT-RS (disponibile con 340 Cv di serie o preparato a 400 Cv).

Nonostante le poche informazioni divulgate fino a oggi, 19 esemplari dei 25 cantierizzati sono in corso di completamento.

Negli ultimi mesi le D8 GTO sono state alla Quattro GmbH, la divisione di Audi coinvolta nel progetto, e alla Bosch. Dai primi test sono risultate prestazioni entusiasmanti: da 100 a 200 km/h in 6″1 (con una potenza di 340 Cv). Attualmente i tecnici stanno lavorando a un sofisticato sistema di antifurto.

Nel mese di settembre la Donkervoot D8 GTO sarà sull’anello di alta velocità di Nardò per l’omologazione delle prestazioni ufficiali.

Ma nel frattempo l’allestimento dei primi esemplari è iniziato nel quartier generale Donkervoort a Lelystad. Le prime consegne sono attese entro la fine dell’anno.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.