Condividi

PRESTO, NEL BUNKER!! LA GUERRA E’ INIZIATA E MIETE GIA’ PARECCHIE VITTIME. LA MASSIFICAZIONE DEL LUSSO IN ATTO GIA’ DA QUALCHE ANNO HA INONDATO IL MERCATO DI AUTO DI LUSSO E LO HA MANDATO A REMENGO CON MIGLIAIA DI ESEMPLARI CHE HANNO DEQUALIFICATO IL PRODOTTO (BASTA VEDERE COSA VALE OGGI UNA PORSCHE CARRERA GT O UNA FERRARI 599 GTB RISPETTO AL PREZZO DI LISTINO). I CLIENTI, SCONTENTI, CERCANO NUOVE SOLUZIONI DI UNICITA’ E I COSTRUTTORI SI DIRIGONO SEMPRE DI PIU’ VERSO L’ATELIER.

Oltre alla Ferrari F12 TRS che ha fatto il suo debutto ufficiale al Festival of Speed di Goodwood non va dimenticato un altro esemplare unico allestito dal reparto clienti speciali della Ferrari, ancora su base Ferrari F12Berlinetta.

La vettura utilizza ancora l’altisonante (invero non così evocativo) suffisso SP per chiamarsi (mancano conferme ufficiali) SP America o SP12 America.

La base meccanica resta esattamente la stessa (non potrebbe essere altrimenti per non incappare in lungaggini per una nuova omologazione!) e a cambiare vistosamente è solo la carrozzeria.

Questa prende molti stilemi della gloriosa 250 GTO (ATTENZIONE: in agosto il telaio 3851GT sarà all’asta da Bonhams al Quali Lodge, Pebble Beach) come si vede dalle bocche sul cofano, le vistose aperture sui parafanghi anteriori e subito dietro quelli posteriori.

La Ferrari SP America è evocativa anche nella scelta del rigonfiamento sul cofano (falso ma che ricorda quello originale della 250 GTO per fare posto alla batteria di carburatori doppio corpo) e lo spoiler posteriore a coda di papera.

L’esemplare è stato consegnato in questi giorni al suo cliente presso il dealer ufficiale Wide World Ferrari Maserati di Spring Valley, New York.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.