Condividi

DAL PROFONDO DELLA STORIA. LE AUTO ANTEGUERRA RESTANO LE PIU’ AFFASCINANTI. RACCONTANO UN’EPOCA DISTANTE, CHE POSSIAMO QUASI SOLO IMMAGINARCI SE NON FOSSE PER GLI SCARSI DOCUMENTI CHE I POSTERI CI HANNO TRAMANDATO. ALLA VERNASCA SILVER FLAG 2015 SI PRESENTANO VETTURE CON UN’ETA’ VICINA AL SECOLO. EPPURE COSI’ VIVE E IMPAZIENTI DI CORRERE SULLE LORO VECCHIE GIUNTURE.

L’ultima categoria della Vernasca Silver Flag 2015 è riservata alle vetture più affascinanti in assoluto, testimoni di un’epoca sempre più lontana e di un livello tecnologico che oggi definiremmo primordiale ma che allora rappresentava pura innovazione.

Svizzeri, francesi, tedeschi, inglesi e italiani ci hanno portato una selezione delle più belle auto da corsa degli Anni 20 e 30. Le ammiriamo in uno stato di conservazione impeccabile, giammai restaurate “all’americana” ma, al contrario, sporche e sudicie d’olio e polvere come se avessero da poco terminato una Mille Miglia o una 24 Ore di Le Mans condotte sullo sterrato.

Le anteguerra sono rappresentate da marchi noti e meno noti: Bugatti (una Type 35B Compressore e una Type 37), Alvis (due Silver Crest da corsa, modello Sport e modello Speed) l’americana Frontenac (fondata nel 1915 dal grande Louis Chevrolet con Albert Champion e Joe Boyer; vinse l’Indy 500 nel 1922 ma fallì nel ’23), Riley (attiva dal 1898 al 1938, anno in cui fu rilevata dalla Morris), Lagonda (fondata nel 1906 e inglobata nell’Aston Martin nel 1947), Morgan (una piccola ma velocissima Threewheeler) e Fiat (le auto da corsa del Lingotto hanno scritto pagine fondamentali della storia automobilistica fino agli Anni 30. Basti ricordare la Mefistofele o la straordinaria 806 12 cilindri), quest’ultima con una 501B Siluro.

Vernasca- Silver-Flag-2015_0-100-small

Gli Speciali di 0-100.it: Vernasca Silver Flag 2015

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.