Condividi

PROFUMO DI PROFITTO ANCHE IN CASA. INFINITI PUNTA A UN RUOLO PIU’ IMPORTANTE NEL BILANCIO DEL GRUPPO NISSAN – RENAULT. JOHAN DE NYSSCHEN STA OPERANDO LA “DE-AMERICANIZZAZIONE” DI INFINITI. IL PRIMO PASSO SARA’ IL DEBUTTO SUL MERCATO DOMESTICO CON LA Q50.

Secondo il tabloid economico Nikkei, citato da Reuters, Infiniti sta pianificando il debutto sul mercato giapponese. Per formalizzare il lancio, Nissan lancerà l’Infiniti Q50.

Il brand nato nel 1989 per contrastare Lexus e Acura sul fondamentale mercato americano, sta per cedere alle lusinghe del mercato domestico, dove la domanda di automobili di lusso è in aumento e la concorrenza dei marchi tedeschi si sta facendo più pressante.

Fino a oggi le grandi berline di lusso giapponesi, note in tutto il mondo (Europa e Stati Uniti) come Infiniti, erano vendute in Giappone come Nissan Skyline. Ma ora la strategia cambia. Johan de Nysschen, numero uno di Infiniti, ha recentemente dichiarato che la chiave per il successo del brand e la “de-americanizzazione”, cioè la produzione di modelli con motorizzazioni molto più efficienti per aumentare significativamente il successo anche fuori dall’America. E sembra che il Giappone risponda perfettamente a questo scenario.

Come ha sottolineato l’Amministratore Delegato del Gruppo Renault-Nissan Carlo Ghosn, negli ultimi due anni Infiniti ha contribuito al bilancio del Gruppo per solo l’1%. L’obbiettivo dichiarato di de Nysschen è alzare la soglia fino al 6 – 7% per la fine del prossimo anno fiscale, fissato a marzo 2014.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.