Condividi

Nonostante Giorgietto Giugiaro abbia messo a disposizione il suo talento per Volkswagen (nel 2010, attraverso Lamborghini Holding S.p.A., il 90,1% dell’Italdesign è stata acquisita dal Gruppo Volkswagen-Audi), il suo marchio non rinuncia a proporre agli show più importanti del mondo nuove visionarie interpretazioni sul possibile futuro del design automobilistico.

Al Salone di Ginevra 2012 Giugiaro presenta la Brivido, anticipata da un video teaser che traccia i contorni fondamentali della carrozzeria.

I fianchi posteriori prominenti, il lungo muso e il padiglione che si prolunga sulla coda suggeriscono le forme di un’auto da record di un lontano passato. Forse il messaggio della Brivido cercherà di rievocare epoche pionieristiche dove si sperimentavano le massime prestazioni di un’automobile.

Se è questa l’anima del progetto, ci potremmo attendere un layout meccanico particolarmente “spinto”, magari in grado di raggiungere punte velocistiche non comuni.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.