Condividi

LA MINIERA D’ORO. SECONDO LE STIME NEI PROSSIMI ANNI IL SEGMENTO DEL MERCATO AUTOMOBILISTICO DOVE SI FARANNO I VERI RISULTATI SARA’ QUELLO DEGLI URBAN CROSSOVER. NISSAN JUKE, OPEL MOKKA, PEUGEOT 2008, RENAULT CAPTUR E MINI PACEMAN AFFILANO LE ARMI. KIA NON STA A GUARDARE E PRESENTA A FRANCOFORTE LA KED 10.

KIA pubblica sul web i primi due teaser della KED 10 (“Kia Europe Design 10”), il decimo prototipo allestito dal Centro di Ricerca europeo del brand. Il marchio coreano, che sta scalando “con violenza” le classifiche di gradimento della clientela e sta assumendo un’immagine sempre più Premium dei propri prodotti, esplora il futuro del marchio nel segmento B.

In particolare, la KIA KED 10 è una possibile agguerrita antagonista della Nissan Juke, cioè di un’automobile concepita per l’ambiente prevalentemente urbano e con un design distintivo e un’immagine frizzante e trendy.

KIA chiarisce che non ci sono attualmente progetti concreti per la sua effettiva produzione in serie ma la KIA KED 10 avrà il compito fondamentale di chiarire la tendenza dei gusti del pubblico.

In effetti, però, un SUV medio-piccolo compatto sarebbe una importante soluzione nello sviluppo della gamma dei modelli KIA. Andrebbe, infatti, a coprire una fascia di mercato in cui, attualmente, il marchio coreano non possiede prodotti (il modello più “vicino” è la Sportage, il secondo più venduto della gamma dopo la C’eed). Si tratta, del resto, di una categoria di veicoli estremamente importante che, entro il 2015, secondo le previsioni, crescerà nei volumi in modo determinante: dai 154.461 veicoli prodotti nel 2012 a oltre 500.000.

I grandi marchi europei lo hanno già capito e sono sugli scudi: la già citata Nissan Juke, l’Opel Mokka, Renault Captur, Peugeot 2008 e Mini Paceman si contendono una fascia di mercato fondamentale.

Anche la stessa Hyundai ha già dimostrato interesse con la concept Curb, lanciata già nel 2011 al NAIAS di Detroit.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.