Condividi

FINALMENTE: MENO PESO, MENO EURO. LOTUS, CON INTELLIGENZA, APPLICA IL (GIUSTO) PRINCIPIO “MENO ACCESSORI? PREZZO PIU’ BASSO!”, L’ESATTO CONTRARIO DI MOLTI COSTRUTTORI. L’ELISE CLUB RACER CON MOTORE 4 CILINDRI 1.8 CON COMPRESSORE FA LO 0-100 IN 4″2 E RAGGIUNGE 233 KM/H.

Nella più perfetta atmosfera British Style, Lotus presenta al Goodwood Festival of Speed 2013 la Lotus Elise S Club Racer. Si tratta di una versione “entry – level” dell’Entry Level, guidata da una filosofia semplice e razionale: niente fronzoli, massimo rendimento.

Il kit Club Racer, già disponibile sulla piccola Elise 1.6, ora si può acquistare anche sulla Elise S con motore 1.8 sovarlimentato.

Le “regole” della Cup Racer sono poche ma chiare: colori “funky”, peso alleggerito, prestazioni migliorate. Grazie a una riduzione del peso di 20 kg, raggiunge valore peso/potenza pari a 240 Cv/Tonnellata. La  Lotus Elise S Club Racer scatta sullo 0-100 in soli 4″2 e tocca 233 km/h.

Secondo il costruttore ora questa versione produce un feeling ancora più “complice” tra il pilota e la vettura. Questo si traduce in una capacità di controllo, durante la guida, ancora più “sensibile”.

Su questo modello sono disponibili 6 colori di carrozzeria, 4 dei quali esclusivi: Aspen White, Carbon Grey, Chrome Orange (esclusivo), Toxic Green (esclusivo), Daytona Blue (esclusivo) e Formula Red (esclusivo). La personalizzazione continua con serigrafie dedicate, pacchetto Black Style, pannelli porta in nero opaco, sedili esclusivi.

Questa versione è in vendita in Europa a 37.500 euro, contro i 39.202 dell’Elise S standard.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.