Condividi

PLURISTELLATA. LA MASERATI GHIBLI RICEVE LE 5 STELLE EURONCAP E IL TOP SAFETY PICK DALL’IIHS AMERICANO. LA BERLINA ITALIANA CONFERMA LA CURA DEL PROGETTO ANCHE SOTTO IL FONDAMENTALE ASPETTO DELLA SICUREZZA ATTIVA E PASSIVA.

La Maserati Ghibli si conferma primate di eccellenza anche nel fondamentale comparto della sicurezza. La berlina del Tridente è stata premiata con le 5 stelle EuroNCAP e, dall’istituto americano IIHS (Insurance Institute for Highway Safety) con il massimo punteggio nelle singole aree di analisi.

EURO NCAP

La Maserati Ghibli ha ottenuto 95 punti nel computo della protezione degli adulti, 79 punti nella protezione dei bambini, 74 punti nella protezione dei pedoni e 81 punti per i sistemi di sicurezza installati.

Ghibli e Quattroporte hanno seguito percorsi molto simili nello sviluppo della sicurezza. Per entrambe sono state investite migliaia di ore di lavoro in simulazione e, in seguito, un elevato numero di prove sul campo: 200 prove di test su componentistica e sistemi elettronici, 100 simulazioni di impatto su slitta Hyge e 100 crash test.

INSURANCE INSTITUTE FOR HIGHWAY SAFETY

L’organismo americano che si occupa della valutazione della sicurezza delle vetture in vendita sul proprio mercato è ancora più complesso dell’EuroNCAP. Esso prevede lo studio di quattro aree della vettura: urto frontale, urto laterale, urto posteriore a bassa velocità e schiacciamento tetto.

Per ognuno di questi ambiti scaturisce un giudizio: poor, marginal, acceptable e good. La Ghibli ha ricevuto una valutazione “Good” in tutte le aree esaminate.

LA STRUTTURA DELLA MASERATI GHIBLI

Sviluppata sulla piattaforma della Chrysler 300, la nuova Ghibli è equipaggiata, anteriormente con sospensioni a doppi bracci oscillanti e posteriormente con uno schema multilink.

La struttura principale del telaio autoportante in acciaio prevede, anteriormente, una fusione d’alluminio con una traversa rinforzata e una parte posteriore in acciaio. Il complesso utilizza anche alluminio per parte dei pannelli della scocca e magnesio (traversa della plancia).

Di serie ci sono airbag anteriori, laterali, a tendina (per passeggeri anteriori e posteriori) e airbag per le ginocchia del pilota. Non mancano i poggiatesta attivi, cinture con pretensionatori pirotecnici, fari BiXeno, l’Advanced Front-lighting System (su Ghibli S e Ghibli S Q4),

Di serie è presente il sistema di controllo della stabilità Maserati Stability Program (MSP), capace di intervenire su coppia motore e impianto frenante per scongiurare il pericolo di danni in situazioni critiche. L’MSP è integrato con ABS, ripartitore elettronico di frenata EBD, controllo di trazione ASR, sistema antibloccaggio delle ruote durante i cambi marcia MSR, assistente alla frenata d’emergenza BAS e Hill Holder.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.