Condividi

CARBONIO E BIONDO METALLO: NEMICI PERFETTI. CHE NOIA GIRARE PER BEVERLY HILLS 90210 CON UNA MCLAREN “ANONIMA”. AL BISOGNO DI VISIBILITA’, ALLORA, SI RISPONDE CON LA STRAVAGANZA: E’ QUELLO CHE HA FATTO UN PROPRIETARIO DI MCLAREN P1, CHE SI E’ FATTO CONFEZIONARE UNA 675LT SPIDER – RARA VERSIONE CARBON – CON PARTICOLARI IN ORO VERO, RUOTE COMPRESE. CHE SENSO HA, QUINDI, UN’AUTO CON TELAIO E CARROZZERIA IN CARBONIO SE POI LA ZAVORRI CON RUOTE IN ORO? NEI FORUM GLI APPASSIONATI AFFERMANO CHE L’ORO E’ SOLO QUELLO DELLA VERNICE.

Se possedere una delle 500 McLaren 675 LT Spider (dove LT sta per LongTail, in omaggio alla sacra F1 GTR LT che corse la Le Mans nel 1997) non è cosa da tutti, ancora meno lo è possedere una delle 25 “Carbon Series” prodotte. Ma per renderla ancora più unica, si possono passare 100 ore selezionando opzioni fatte su misura, richieste mirate (ma MAI impossibili!) e coinvolgere ancora di più McLaren Special Operations?

La risposta è ovviamente sì, il luogo è Beverly Hills e il cliente un fiero possessore anche di una P1.

Per rendere unica la sua 675 LT non ha badato a spese: colore blu speciale di MSO che permette di intravedere, in certe condizioni di luce e di angolazione, la trama creata dalla fibra di carbonio sulla carrozzeria. Pare solo 3 abbiano questa costosa opzione. Ma non basta. Dal musetto anteriore parte e prosegue sul cofano una striscia grigia contornata da altre 2 sottili color oro, che fanno un perfetto matching con i cerchi. E qui arriva l’esclusività più estrema. Non sono verniciati, ma interamente prodotti in oro.

I rivestimenti isolanti termici per motore sono realizzati anch’essi in oro, come omaggio alla leggendaria McLaren F1. Completa il tutto uno speciale Electroform Badge sul cofano, una sottile placca di 1 millimetro in argento, incorporata nel rivestimento trasparente della vernice.

Totale per questo pezzo unico? 820 mila dollari. Ovvero il doppio del prezzo per una 675 LT. Ma come si dice, l’unicità  la felicità (del possessore) non hanno prezzo.

Fonte: Carscoop