Condividi

CLASSICO INATTESO. NELLA CORNICE DELLA GALLERIA VITTORIO EMANUELE A MILANO IL MARCHIO MIDO HA PRESENTATO LE NOVITA’ DELLA COLLEZIONE 2016. RISPETTO AL “PRIMO CONTATTO” CON LA GAMMA AVUTO A BASELWORLD 2016, L’EVENTO ALL’OMBRA DELLA MADONNINA, A STRETTO CONTATTO L’ARCHITETTURA MILANESE, CI CALA NELL’UNIVERSO MIDO E CI TRASMETTE CON STRAORDINARIA NATURALEZZA I SUOI VALORI FONDANTI.

Nella cornice della Galleria Vittorio Emanuele a Milano il marchio MIDO ha presentato le novità della collezione 2016. Dopo un “primo contatto” a Baselworld 2016, 0-100.it ha potuto ammirare tutti i nuovi modelli dell’ampio catalogo.

LE SCELTE DI 0-100.IT

Intrigrante il grande cronografo Multifort con cassa in PVD antracite e cinturino in pelle traforata con effetto “progressivamente” anticato (questo imponente bicompax con cassa da 44 mm e movimento calibro 60 con certificazione COSC costa 1.730 euro). Stuzzicante l’Ocean Star per il Diving (acciaio, titanio, PVD rosa; da 940 a 1.010 euro. Ma essendo amanti anche delle auto storiche, abbiamo trovato il commander ispirato allo storico modello del ’59, con cassa da 37 mm molto affascinante: disponibile in acciaio con quadrante argentato (640 euro) o in PVD giallo (820 euro); c’è anche una versione donna con cassa mignon da 730 Euro. Per gli amanti delle architetture storiche, infine, l’All Dial presenta una Special Edition dedicata alle forme del Colosseo di Roma, ripreso nella forma particolare della cassa in acciaio. E’ un’edizione limitata a 1.918 pezzi, equipaggiato con movimento meccanico certificato COSC. Costa 1.250 euro (disponibile anche in versione a tiratura normale, con quadrante nero e indici arancioni, i due colori principali della Casa svizzera).

DUE CHIACCHIERE CON FRANZ LINDER, PRESIDENT DI MIDO

Chi è il cliente di un orologio MIDO?

Generalmente il nostro cliente ha un’età che inizia dai 25 anni. Ha gusto e un attento spirito critico nella scelta di un orologio. Da questo punto di vista è particolarmente attento innanzitutto alla qualità e, correlato a questo, al value-for-money. Infine non gli interessa “l’apparire”.

Quali sono le qualità di un orologio MIDO?

Il brand MIDO offre una combinazione speciale: un elevato livello di qualità nell’ambito dell’orologeria meccanica e un design che oserei definire “senza tempo”. I nostri orologi, inoltre, come ho detto, possiedono un elevato value-for-money. Non è facile trovare, nel settore dell’orologeria meccanica, un’offerta basata su modelli meccanici con certificazione COSC a un prezzo nell’ordine di 1.000 euro. Insomma: “best quality” a un prezzo assolutamente “resonable!”.

Il design è un altro paradigma degli orologi MIDO. Le collezioni hanno sempre, come fonte di ispirazione, i le più straordinarie architetture sparse per il mondo. Secondo noi, infatti, un buon orologio e una buona architettura condividono esattamente gli stessi valori: innovazione, qualità e forme senza tempo.

Che orologio vorrebbe portasse il marchio MIDO?

Attualmente la direzione che abbiamo preso dal punto di vista del design dei nostri modelli è perfetta. Mi piacerebbe avere la possibilità di proporre un modello con un movimento dotato di accuratezza e precisione nel lungo periodo, anche 5 anni di utilizzo continuo, che consenta di effettuare operazioni, come ad esempio il cambio di data, senza che si verifichi alcuna conseguenza significativa sulla regolarità di funzionamento.

Quale architettura non è ancora riuscita a ispirare un orologio MIDO?

Il mondo è pieno di architetture straordinarie che meriterebbero di diventare parte delle forme di un MIDO, Personalmente mi piacerebbe che ci potessimo ispirare a qualche affascinante monumento delle città svizzere. Una torre dell’orologio, ad esempio.

Qual è il suo modello preferito?

Adoro il MIDO Commander del 1959 perché incarna lo spirito di un orologio perfetto. E infatti oggi lo vendiamo ancora. E’ una grande soddisfazione poter avere come nostro “best seller“, un orologio così longevo.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.