Condividi

PRODEZZE MECCANICHE. IN OCCASIONE DI WATCHES &WONDERS 2014, MONTBLANC HA PRESENTATO UN AFFASCINANTE SEGNATEMPO CHE, REALIZZATO IN SOLI 18 ESEMPLARI, CUSTODISCE QUELLO CHE POTREBBE ESSERE CONSIDERATO IL PIU’ COMPLICATO MECCANISMO CREATO A OGGI NEI LABORATORI DI VILLERET. SI TRATTA DEL MONTBLANC METAMORPHOSIS II CHE ARRIVA ESATTAMENTE 4 ANNI DOPO IL “CRONOGRAFO DALLA 2 FACCE”, IL MONTBLANC METAMORPHOSIS I.

Il Montblanc Metamorphosis II, parte dell’esclusiva collezione Montblanc Villeret e realizzato rigorosamente tutto a mano, mostra una cassa rotonda in oro rosso lucido dal diametro di 52 mm e dallo spessore di 15,80 mm.

Questo scrigno dalla dimensioni generose custodisce al suo interno il calibro MB M67.40 di Manifattura. Si tratta di un movimento meccanico a carica manuale con ruota a colonne (746 componenti di cui 494 dedicati alla “metamorfosi”) che offre le funzioni di ore (con numeri romani o cifre arabe a seconda del quadrante), minuti retrogradi, secondi, datario e cronografo.

La particolarità che più rende unico nel suo genere quest’orologio è la funzione “metamorphosis” grazie alla quale il segnatempo si trasforma quasi per magia da “normale” orologio a cronografo monopulsante.

E’ infatti sufficiente agire sul cursore a ore 10 per far sì che il contatore presente sul quadrante a ore 6 con il datario si trasformi in contatore dei 30 minuti cronografici.

Impermeabile fino a -30 metri, il Montblanc Metamorphosis II viene proposto con un cinturino in pregiata pelle di alligatore della Louisiana di colore nero con fibbia deployante in oro rosso.

Il prezzo non è dato saperlo ma, dato l’eccezionalità del pezzo, si presume non sarà inferiore ai 200.000 dollari.