Condividi

Il MotorShow di Bologna 2011: bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? L’Italia è una delle economie più importanti del continente e ha una tradizione motoristica inavvicinabile. Eppure l’edizione 2011 del salone Bolognese si conferma, a detta di molti, una fiera folokloristica piuttosto che un vero Salone dell’Auto. Ci sono state, invero, 50 presentazioni (di cui 6 anteprime mondiali) ma purtroppo ben poche tra le sportive:  anche se non esattamente in linea con lo spirito di 0-100, abbiamo visto, tra le altre l’Audi A1 Sportback, la Volkswagen Passat Alltrack (europea), la Mazda CX5, nuovi modelli Abarth (in anteprima mondiale), la DR1-S, la Mahindra Xuv500, la Lancia Ypsilon Black & Red (mondiale), la Renault Laguna Coupé Monaco GP (mondiale).

Ecco una piccola rassegna dei marchi sportivi presenti a Bologna.

Abarth: lo Scorpione ha portato a Bologna Punto Limited Edition Scorpione (mondiale), 500 595 Competizione (mondiale), 500 595 Turismo (mondiale), 500 695 Assetto Corse (mondiale). Peccato, tuttavia, si trattasse di modelli con notevoli modifiche a livello di estetica o di equipaggiamento.
Aston Martin: non presente
Audi: bellissima la R8 GT Spyder in edizione limitata (333 esemplari). Le nuove S6 ed S8 saranno certamente un riferimento nella nicchia
Bentley: non presente
BMW: non presente
Bugatti: non presente
Ferrari: la casa di Maranello ha presentato una nuova versione di uno dei suoi giocattoli meglio riusciti: la 599 XX Evo. A farle compagnia, tutta la gamma sportiva dell’azienda.
Lamborghini: non presente
Maserati: in anteprima mondiale, ecco la nuova Granturismo S Limited Edition, l’edizione che rende omaggio ai 150 anni del Regno d’Italia. Solo 12 esemplari, tutti destinati all’Italia. Si riconosce per: vernice blu opaca, ruote da 20″ di colore nero, pinze freno color alluminio, numerosi particolari interni ed esterni in fibra di carbonio.
Mercedes: a destare l’interesse degli appassionati del brand, nello stand Mercedes si potevano ammirare la nuova SLK55 AMG verniciata in un giallo molto sgargiante e l’evergreen G55 AMG, un’auto che andrebbe acquistata per principio!
Porsche: non presente

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.