Condividi

LA VOCE GROSSA. IN EUROPA DOMINANO LE TEDESCHE MA LE COREANE STANNO CONQUISTANDO SEMPRE PIU’ CONSENSI. HYUNDAI ESPONE AL NAIAS LE SUE AMBIZIONI PREMIUM.

Il nuovo concept presentato al NAIAS 2013 a Detroit ambisce a rafforzare ulteriormente il percorso evolutivo del brand verso un’immagine pienamente Premium.

Fuori dall’Europa, dove la percezione Premium del marchio Hyundai è effettivamente migliore rispetto al mercato europeo: Genesis ed Equus vendono bene, specialmente negli Stati Uniti (nel 2012 quest’ultima ha vinto il Strategic Total Value Award battendo Mercedes e BMW).

In quest’ottica, la HCD-14 (Genesis Concept) anticipa i futuri modelli Hyundai, che saranno ancora più lussuosi e alla ricerca di nuovi spazi contro la concorrenza tedesca.

DESIGN
La HCD-14 è una grande berlina sportiva 4 porte con trazione posteriore (“premium-sport”). La sua immagine sportiva è sottolineata dagli sbalzi molto corti e il passo lungo che garantiscono un’abitabilità interna molto ampia. L’imponente fascione paraurti anteriore e la grande griglia metallica dichiarano una presenza massiccia , sottolineata nel posteriore dai grandi scarichi laterali.

TECNICA
Il telaio in acciaio, prodotto nelle acciaierie “Hyundai Steel” di Nangjin, comprende sospensioni anteriori e posteriori multilink con servosterzo elettrico di nuova generazione.

Il propulsore è il Tau® V8 da 5.0 litri, con iniezione diretta e doppia fasatura variabile (D-CVVT), abbinato a cambio automatico con 8 marce. Questo motore è esaltato da una sonorità ampia e coinvolgente, resa dall’impianto di scarico sviluppato ad hoc e contraddistinto da terminali in ceramica.

ABITACOLO
Dove la HCD-14 stupisce, però, è negli interni, caratterizzati da una nuova interfaccia che sfrutta, sfruttando le tecnologie aeronautiche, comandi visivi (eye-tracking) e gestuali (3D). Tutte le informazioni sono visualizzate sul parabrezza con tecnologia Heads-Up Display (HUD).

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.