Condividi

TUNING DOC. CON UNA GENERALE OPERAZIONE DI AFFINAMENTO TUTTE LE PARTI CRUCIALI (AERODINAMICA, SCOCCA, ASSETTO, MOTORE) DA PARTE DELLA DIVISIONE SPORTIVA NISMO, LA NISSAN GT-R DA 600 CV E’ SECONDO IL COSTRUTTORE, LA PIU’ VELOCE AUTO PRODOTTA IN SERIE AL NURBURGRING.

Nissan afferma che la GT-R Nismo è l’auto di produzione con il più basso tempo di percorrenza di un giro lungo il Nurburgring (7:08.679). Stando così le cose la Nissan GT-R Nismo si candida per essere una delle più sensazionali (se non “la più” sensazionale vettura sportiva del momento, in grado di offuscare, non foss’altro per il suo prezzo nettamente inferiore, anche le hyper car più estreme).

STILE

La carrozzeria della Nissan GT-R Nismo è stata oggetto di una attenta rivisitazione utilizzando le tecniche di Fluido dinamica virtuale per eseguire precisi e accurati studi sui flussi. Il risultato è una serie di modifiche estetiche che amplificano “l’effetto WOW” ma rispondono a precise scelte ingegneristiche.

Il nuovo paraurti anteriore ottimizzato, il fondo carenato e l’ala posteriore producono un carico aggiuntivo di 100 kg a 300 km/h. E nonostante la presenza di musetto e scudo posteriore più ampi la GT-R Nismo conserva lo stesso coefficiente di penetrazione aerodinamica di 0.26 del Model Year 2014 della Nissan GT-R.

La versione Nismo sarà in listino con 5 colorazioni: Brilliant White Pearl, Meteor Flake Pearl Black, Ultimate Metallic Silver e Vibrant Red

MECCANICA

Il motore V6 VR38DETT, 6 cilindri a V biturbo di 3.8 litri, è stato oggetto di profonde modifiche secondo le esperienze raccolte in pista con le Nissan da corsa, in particolare in un’arena così probante come la 24 Ore di Le Mans: turbocompressori maggiorati (sono quelli del modello GT3), nuovo programma di iniezione, nuovo impianto di aspirazione.

Nissan dichiara 441 kW (598 cavalli) di potenza massima e 652 Nm di coppia.

Il telaio della GT-R Nismo è stato irrigidito utilizzando, in alcuni punti specifici della scocca, speciali saldature ed effettuando operazioni di incollaggio ad hoc. In aggiunta, sono state utilizzate nuove sospensioni Bilstein DampTronic che creano un assetto molto più rigido ed efficace nella guida. Il layout può essere modificato utilizzando tre programmi di smorzamento: Comfort, Normal e R per l’utilizzo in pista.

Inoltre sono stati modificati gli attacchi dei triangoli anteriori (migliorano l’incidenza nelle curve veloci e in cui è richiesto un grip particolarmente potente) e le boccole (più robuste). Posteriormente è stata introdotta una nuova barra antirollio da 17,3 mm che aumenta la rigidezza del retrotreno.

Infine la GT-R Nismo monta ruote e pneumatici sviluppati appositamente per questo modello. Si tratta di coperture Dunlop nelle misure di 255/40 ZRF20 davanti e 285/35 ZRF20 dietro, montate su ruote in lega da 20” ispirate alla GT-R GT500 da corsa.

INTERNI

L’abitacolo esprime l’anima racing e l’immagine hi-tech con la stessa forza degli esterni: sedili Recaro con guscio in fibra di carbonio a vista e rivestimento in pelle (lo stesso motivo si ritrova sui pannelli porta), volante sportivo con corona in Alcantara e cuciture rosse, tachimetro con quadrante in fibra di carbonio, contagiri di colore rosso.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.