Condividi

SPECCHIETTO DELLE MIE BRAME…LA NISSAN ZEOD-RC, NEL SUO PICCOLO, E’ L’AUTO DEI RECORD ALLA 24 ORE DI LE MANS 2014. SE TUTTO FILA LISCIO SARA’ LA PRIMA AUTO A COMPIERE UN INTERO GIRO DI PISTA SOLO CON VIAGGIANDO CON UN MOTORE ELETTRICO. MA UN PRIMATO E’ GIA’ STATO STABILITO: PRIMA IN ASSOLUTO AD AVER “OSATO” PRESENTARSI ALLE PROVE UFFICIALI SENZA SPECCHIETTI LATERALI (OBBLIGATORI!).

Se per Porsche, come raccontato su 0-100, essere riuscita a essere presente alla partenza delle 24 Ore nella categoria LMP1 con una vettura integralmente nuova rappresenta un vero record, non meno eccezionali sono i risultati della Nissan Zeod RC che sarà regolarmente al via sabato prossimo alle 16 sulla pista della Sarthe.

Il primo, fondamentale, record che la supercar nipponica stabilirà sarà l’essere la prima vettura nella storia della 24 Ore di Le Mans ad aver percorso un intero giro di pista con alimentazione esclusivamente elettrica.

Un record, il prototipo-da-corsa giapponese, l’ha già battuto: Wolfgang Reip e Tommy Erdos, infatti, hanno letteralmente “fatto la storia” essendosi presentati alle prove ufficiali con una macchina priva di specchietti retrovisori (che, da regolamento, sono obbligatori!).

MEGLIO DEGLI SPECCHIETTI

La Nissan Zeod RC, infatti, è equipaggiata con una telecamera puntata in coda, collegata a uno schermo ad alta risoluzione in abitacolo, che svolge un servizio ancora più utile degli specchietti stessi.

Inoltre, è fornita con un evoluto radar in grado non solo di segnalare la presenza di altre vetture negli angoli morti ma anche di fornire un’informazione qualitativa sul loro ritmo di gara.

Il radar, infatti, “capisce” se la macchina che sta dietro si sta avvicinando a grande velocità o sta viaggiando a un andatura analoga a quella della Zeod-RC e lo segnala con grandi frecce sullo schermo, che cambiano colore a seconda delle situazioni.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.