Condividi

TRACK ON SUNDAY, WORK ON MONDAY. TUTTE LE LOTUS, IN REALTA’ GIA’ LO FANNO MA LA NUOVA ELISE CUP S, “TABBOZZA” DA MORIRE, ENFATIZZA ANCORA DI PIU’ LA SUA STRETTA PARENTELA CON LA CUP R DA PISTA. A 160 KM/H GENERA 66 KG DI CARICO IN PIU’; ALLA MASSIMA VELOCITA’ SONO IL DOPPIO. 0-100 IN 4″6, 225 KM/H DI VELOCITA’. IN ITALIA COSTA QUASI 58.000 EURO.

Agli estimatori di una tipica vettura da track-day da utilizzare tutti i giorni, Lotus dedica la Elise S Cup. Questo modello è stato sviluppato pensando a una vettura stradale ma con forti legami con una vera auto da pista. Per questo la nuova versione dell’intramontabile Lotus Elise, sviluppata sulla pista di Hethel e al Nurburgring, si ispira alla Elise Cup R di cui, di fatto, è la versione omologata stradale.

L’estetica è stata potenziata con l’installazione di uno spoiler anteriore con lame laterali. Sulla fiancata ci sono lame orizzontali stabilizzatrici e, in coda, un’ala fissa e un vistoso estrattore inferiore. Queste modifiche hanno aumentato il carico aerodinamico: la Lotus Elise Cup S sviluppa 66 kg di forza verso il suolo in più a 100 orari e 125 kg in più alla massima velocità.

La struttura telaistica, inoltre, è stata rinforzata con l’installazione di un rollbar in acciaio T45 (High Tensile Carbon Manganese Steel) che consente di eseguire un upgrade verso una gabbia completa. E’ inoltre possibile, attraverso la configurazione ad hoc dell’impianto elettrico, di montare anche estintore e stacca batteria.

Il 4 cilindri 1.8 da 220 Cv la spara sullo 0-100 in 4″6 grazie a soli 952 kg di peso. La velocità massima è di 225 km/h. Secondo il costruttore la Elise S Cup dichiara un consumo medio di 9,9 l/100 km nel ciclo urbano, 6,1 nel ciclo extra-urbano e 7,5 nel ciclo medio combinato.

PREZZO (in Itala): 57.950 euro

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.