Condividi

L’ARABA FENICE. TVR STA PER RINASCERE (NON NE VEDIAMO L’ORA!!!!). IL BRAND FONDATO DA TREVOR WILKINSON, LANCIATO NELL’ALTO DEI CIELI DA PETER WHEELER E AFFOSSATO DA NIKOLAI SMOLENSKI (CHE LA PORTO’ AL FALLIMENTO A FINE 2006) E’ AL LAVORO PER LA NUOVA MACCHINA. EMERGONO, FINALMENTE, ALCUNI DETTAGLI DEL PROGETTO: IMPORTANTE SUPPORTO DI SUA MAESTA’ GORDON MURRAY (IL PADRE DELLA MCLAREN F1) E MOTORE V8 ASPIRATO, CARTER SECCO, PRODOTTO DA COSWORTH.

Il nuovo management della TVR, uno dei marchi più rappresentativi dell’automobilismo “made in England”, salvato dalla bancarotta e ora di proprietà dell’imprenditore inglese Les Edgar, ha fatto un importante annuncio sulla nuova macchina che segnerà il ritorno dell’azienda di Blackpool alla produzione.

TVR ha infatti annunciato che lo sviluppo dell’auto, a gonfie vele da oltre un anno, si gloria della partecipazione di due partner di importanza capitale:

Gordon Murray Design è infatti stato scelto per lo sviluppo del progetto.

Cosworth sta invece lavorando allo sviluppo del motore, un 8 cilindri a V aspirato e con carter secco.

TVR ha inoltre dichiarato che la nuova macchina, della quale arriveranno le prime immagini ufficiali verso fine anno rispetta al 100% i valori tracciati dal fondatore Trevor Wilkinson nonché la più tipica filosofia britannica. Sarà una classica coupé con motore anteriore-centrale, trazione posteriore e cambio meccanico.

La produzione inizierà nel 2017: il nuovo modello avrà un prezzo assolutamente competitivo all’interno del suo segmento e sarà coerente con il posizionamento del brand sul mercato.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.