Condividi

UN OMAGGIO AL PIONIERE DEI CIELI

Oris, manifattura svizzera di orologi, con il modello Oskar Bider Limited Edition vuole rendere omaggio a Oskar Bider che, nel luglio del 1913, a soli 22 anni, divenne il primo aviatore ad attraversare le Alpi.

Nello stesso momento, stabilì un nuovo record di altitudine, pilotando il suo monoplano Bleriot XI fino a 3.600 metri nell’aria rarefatta di montagna, oltre la sommità del passo Jungfraujoch.

Nato a Langenbruck, nelle vicinanze del quartier generale di Oris, Bider realizzò una serie di imprese eccezionali che hanno segnato la storia dell’aviazione.

Fu il primo pilota ad attraversare i Pirenei da Pau a Madrid e le Alpi da Berna a Milano; a vantare il primo volo non stop da Parigi a Berna e, nel 1919, a diventare il primo aviatore a sorvolare l’intera Svizzera in sole sette ore e mezzo.

Quest’anno, Oris celebra il centenario della sua coraggiosa traversata alpina con questo segnatempo realizzato in una serie limitata di 300 esemplari prodotti.

Monta un movimento meccanico a carica automatica, calibro Oris 774 su base SW500 con funzioni di cronografo (ore alle 6, secondi continui a ore 9 e minuti cronografici a ore 12) e finestrella del datario a ore 3.

La cassa, in acciaio inox in più parti con corona a pulsanti in acciaio, mostra l’anello superiore che ricorda una moneta e i caratteristici numeri Big Crown.

Il quadrante nero guilloché, protetto da plexiglass bombato, mostra lancette e indici con inserti in Super-LumiNova.

L’Oris Oskar Bider Limited Edition, dallo stile un pò vintage e resistente in acqua fino a -30 m, ha inciso sul fondello avvitato un tributo a Oskar Bider e il numero dell’edizione limitata.

Offerto in una custodia in legno, è accompagnato da un cinturino in pelle marrone con fibbia ad ardiglione spazzolata.

Prezzo: 2.200 euro.