Condividi

MODERNO, AUDACE, COLORATO E DAL CUORE “AUTOMATICO”

Il marchio svizzero Peter Tanisman ha svelato il suo ultimo modello: il Chronograph Marine.

Al suo interno pulsa un movimento meccanico svizzero a carica automatica, ospita 25 rubini, oscilla a 28.800 alternanze l’ora e garantisce un’autonomia di carica di 42 ore.

Il movimento, visibile grazie alla parte scheletrata centrale del quadrante, è tenuto insieme da un anello di cristallo di zaffiro.

La raffinata cassa rifinita a mano e di ben 49,40 mm di diametro è in oro rosso con superfici alternate lucide e opache.

Il quadrante, color blu oceano e protetto da cristallo di vetro zaffiro antiriflesso, è in parte scheletrato e presenta numeri arabi applicati.

Le diverse grafiche dei 3 contatori presenti sul quadrante di questo cronografo paiono voler ricordare i contrasti della ricchezza multiculturale della città di Istanbul, città natale del creatore Bedros Tanisman.

A ore 3 si trova l’indicatore della riserva di carica che ci ricorda, nella sua forma, una conchiglia.

L’indicatore risulta tutto bianco a piena carica mentre, man mano che l’autonomia viene meno, un rosso fuoco avanza.

La data viene visualizzata in una finestra a ore 6 che comprende 3 numeri mentre i contatori dei secondi continui e dei 30 minuti cronografici si trovano rispettivamente a ore 9 e 12.

Il Peter Tanisman Chronograph Marine, impermeabile fino a -100 metri, si caratterizza per un tubo fluorescente che, grazie al gas “auto-luminoso” che scorre sia sotto le lancette cave sia sotto il quadrante, diffonde una dolce e rilassante luce all’orologio.

Questo segnatempo è accompagnato da un cinturino in caucciù dello stesso colore “marino” del quadrante rinforzato e con due inserti in oro rosso.

Il bracciale si chiude con un fermaglio a farfalla sempre nel prezioso in oro rosso.