Condividi

LIBERTE’, EGALITE’, SPORTIVITE’! PEUGEOT VIRA VERSO UN’IMMAGINE “ANCHE” MOLTO SPORTIVA. DOPO L’RCZ-R, AL SALONE DI FRANCOFORTE PRESENTA LA 308 R CONCEPT, EQUIPAGGIATA CON LO STESSO MOTORE DA 270 CV E UN’IMMAGINE GRAFFIANTE.

La Peugeot 308 R Concept è la più estrema delle Peugeot compatte del segmento C che si siano mai viste. Dagli Anni 80, quando la Golf GTI spinse tutti a buttarsi nella mischia (e Peugeot si impose con una famiglia di modelli ampia e di successo: 309 GTI, 306 Mi16 e 307 GTI), la gamma Peugeot ha sempre proposto un modello adeguato alla circostanza.

Ma l’altisonanza della lettera “R” e l’agguerrita offensiva tedesca (con l’Audi RS3, la Mercedes A45 AMG e la BMW 1M) ha evidentemente (finalmente) convinto il Leone a proporre una vettura in linea con l’offerta di un marchio di categoria Premium.

La Peugeot 308 R Concept ha in comune con il modello base esclusivamente padiglione e portellone.

TUTTA NUOVA

Il corpo vettura è stato abbassato di 26 mm, le carreggiate sono state allargate di 60 mm e tutta la carrozzeria è in pannelli di fibra di carbonio.

La R Concept appare larga, bassa, minacciosa. Anteriormente è presente un largo fascione paraurti con tre grandi prese d’aria inferiori, di grande effetto scenico. Tra i due fari a led dallo stile “felino” è posizionata la mascherina, elaborata in uno stile volutamente aggressivo. Anche in coda esprime forza e temperamento con il paraurti bombato e i due scarichi laterali.

L’effetto scenico si completa con la doppia colorazione nero / rosso.

1.6 THP ALLE ESTREME CONSEGUENZE

Il motore è lo stesso 4 cilindri 1.6 THP montato sulla RCZ R presentata lo scorso luglio. Questo propulsore preparato fino al massimo attualmente possibile, eroga 270 Cv a 6.000 giri e 330 Nm tra 1.900 e 5.500 giri. Il suo potenziale ha richiesto il montaggio di un differenziale Torsen.

E’ abbinato a cambio meccanico a 6 rapporti, freni a disco di generose dimensioni (380 mm di diametro all’anteriore e 330 al posteriore; sono integrati con pinze a 4 pompanti) e grandi ruote da 19″ con pneumatici 235/35 R 19.

Secondo Peugeot questo motore è in grado di produrre appena 145 g/km di Co2 e consuma solo 6,3 l/100 km.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.