Condividi

VOI CI DITE IL VOSTRO OBIETTIVO DI GUIDA E NOI FAREMO IN MODO CHE LO RAGGIUNGIATE. ERA IL 1974 QUANDO, AL SALONE DI PARIGI, VENNE PRESENTATA IN ANTEPRIMA MONDIALE, LA PORSCHE 911 TURBO. ANCOR PRIMA CHE PARTISSERO LE VENDITE NELLA PRIMAVERA DEL 1975, GLI INGEGNERI, UNITAMENTE AI CONCESSIONARI PORSCHE, FURONO DELL’IDEA CHE, PER CORRERE “ALLEGRAMENTE” IN TRANQUILLITA’ E SICUREZZA, FOSSE NECESSARIA UNA FORMAZIONE SUL CAMPO. NACQUE COSI’ IL PRIMO FORMAT DEL PORSCHE SPORT DRIVING SCHOOL. SI PARTI’ NELL’AGOSTO 1974 CON UN TRAINING DEDICATO ALLE PORSCHE 911 PER POI PASSARE, POCHI MESI DOPO, ALLA FORMAZIONE PER LA VERSIONE TURBO.

L’ingegnere Klaus-Peter Krüger, in Porsche dal 1981 e dal 1991 istruttore e supervisore per la Porsche Sport Driving School, riferendosi proprio alla prima 911 Turbo ricorda: “…Era particolarmente difficile guidare l’auto in curva. Se acceleravi bruscamente, poteva balzare in avanti mentre sottosterzavi e, se rilasciavi improvvisamente il pedale dell’acceleratore, potevi facilmente derapare”.

Oggi la Porsche Sport Driving School (PSDS), nata 40 anni fa come laboratorio per alcuni cultori della velocità appassionati di vetture sportive, offre i suoi corsi in 15 Paesi (Italia compresa) confermandosi una scuola di guida internazionale.

Sono coinvolti complessivamente un centinaio di istruttori di guida Porsche provenienti dalla “Test Course University” o dai “Training Lab” di Zuffenhausen e Weissach.

Grazie a una serie di corsi di formazione Precision e Performance studiati ad hoc (on-road e off-road, su neve e ghiaccio) e che possono durare dai 2 ai 3 giorni, i proprietari di Porsche possono migliorare le loro abilità di guida in modo da riuscire a gestire con precisione e sicurezza la propria auto sportiva in qualunque condizione di guida e tempo.

E’ risaputo che, quando un pilota conosce e capisce la sua auto, è automaticamente più sicuro e veloce.

I piloti appassionati delle corse possono affinare le loro abilità nei corsi Master e, coloro che coloro che hanno completato il “Training master RS” conseguiranno la patente A della German Racing Federation (DMSB).

LE TAPPE

1974: Inaugurazione della Porsche Sport Driving School con il primo evento tenutosi sul circuito di Hockenheim
1977: Primi corsi internazionali (Belgio, Francia, Austria)
1986: Il programma si arricchisce di eventi speciali di guida per le donne
1990: In Austria si tengono i primi corsi di guida sicura su neve e ghiaccio
1996: Porsche offre corsi invernali in Finlandia
2002: Primi corsi di guida sul circuito di prova e collaudo a Porsche Lipsia.
2004: Lancio dei primi corsi speciali (ad esempio, corso di drifting “G-Force)
2005: I partecipanti possono seguire i corsi con vetture Porsche noleggiate
2007: Il nome “Porsche Sport Driving School” diventa ufficiale. Introduzione di standard internazionali
2010: Primi eventi di guida concepiti specificamente per auto storiche
2012: Introduzione di training esclusivi per piccoli gruppi con istruttori personali
2014: La Porsche Sport Driving School festeggia il suo 40° compleanno

UNA CHICCA

Di seguito il reportage esclusivo dalla rivista Porsche Christophorus: “... Il sound potente dei motori boxer echeggia in pista. I freni stridono. Sono i primi giorni dell’agosto 1974, sul circuito di Hockenheim c’è odore di gomma surriscaldata, olio e benzina. I piloti che percorrono la pista a bordo delle loro 911, non seguono il cronometro, ma piuttosto la traiettoria ideale. Sono calmi, hanno il pieno controllo del mezzo e sono in buona compagnia. A loro fianco, un paio di auto sportive fanno slalom tra i coni, effettuano manovre di drifting su piste circolari bagnate e schivano gli ostacoli che si presentano all’improvviso. Niente di nuovo. Ma l’elemento fuori dal comune sono le persone al volante. Non si tratta di piloti professionisti, ma degli studenti della neo costituita Porsche Sport Driving School”.