Condividi

VIAGGIARE NON E’ MAI STATO COSI’ SEMPLICE.

Fino alla nascita dei moderni sistemi di trasporto, il mondo non ha dovuto preoccuparsi della misurazione del tempo e della possibilità che l’ora potesse essere diversa da un punto all’altro dell’Europa o dell’America.

Con la nascita del treno è diventato sempre più facile viaggiare in breve tempo per grandi distanze. Ed è presto emersa la difficoltà di creare uno standard di misurazione dell’ora in tutto il pianeta.

Il matematico Quirico Filopanti propose una prima suddivisione del globo in meridiani nel 1858. Ma nel 1884, alla Conferenza Internazionale sui Meridiani, fu stabilita l’organizzazione attuale dei fusi orari in vigore ancora oggi, con il meridiano di Greenwich come punto di partenza.

Jean Todt, presidente della FIA, è un’instancabile e infaticabile viaggiatore, che i numerosi impegni portano in giro per il mondo senza sosta. Ai giramondo come lui Richard Mille dedica l’RM 58-01 World Timer Jean Todt Limited Edition, caratterizzato da un intuitivo sistema per aggiornare l’ora in ragione dei differenti fusi orari.

Il calibro RM58-01, meccanico a carica manuale, offre le funzioni di ore, minuti e riserva di carica di 10 giorni (sul quadrante a ore 2). Alle ore 9 si apre la finestrella con il tourbillon, accomodato in una cassa in titanio e oro formata da quattro parti (50 mm di diametro, 15,35 di spessore).

L’elemento distintivo, però, è la lunetta con movimento antiorario e con incisi i nomi di 24 importanti città situate in altrettanti fusi orari. La regolazione avviene in modo molto semplice, senza l’utilizzo di pulsanti. Posizionando il nome della città inciso sulla lunetta, in corrispondenza del proprio fuso orario, automaticamente l’orologio importa l’ora locale.

Il disco con colore nero e bianco aiuta il viaggiatore a rimanere “sintonizzato” sulle ore del giorno e della notte.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.