Condividi

MAKE UP ARTIST. RUPES, AZIENDA LEADER DEL CAR DETAILING, HA INAUGURATO IL SUO ATELIER ALLE PORTE DI MILANO PER LA CURA E IL MANTENIMENTO DI CARROZZERIA E INTERNI. IL COLLEZIONISTA CORRADO LOPRESTO, PRESENTE CON LA SUA ALFA ROMEO GIULIETTA SPRINT BERTONE SPECIALE (ESEMPLARE UNICO), HA PRESENTATO “BEST IN SHOW”, IL LIBRO CHE RACCONTA I GIOIELLI DELLA SUA RACCOLTA. DUE CHIACCHIERE CON IL DIRETTORE TECNICO DELL’AZIENDA: “UN’AUTO LUCIDATA PROFESSIONALMENTE? E’ PIU’ BELLA, PIU’ SICURA E VALE DI PIU’!

Com’è un auto nuova? Bellissima! Ma, in verità, potrebbe non essere al suo meglio. E’ come un viso acqua e sapone. Ti toglie il fiato ma, con il make-up giusto, può farti perdere la trebisonda! E, nel caso dell’auto, non dura il tempo di un gala ma si conserva nel tempo, preserva la vernice, elimina i difetti della verniciatura originale e aumenta anche la sicurezza!

E’ questa la missione del Car Detailing, un microuniverso tutto da scoprire, un ambito fatto di carezze e cura maniacale per il dettaglio. Le vetture del concorso di Pebble Beach? Sono l’apoteosi del Car detailing, sono il risultato di un trattamento lungo e paziente che si è posto l’obiettivo di rendere la vettura, senza mezzi termini, stupefacente, bella da svenire.

Ed è questa la “mission” di Rupes, azienda leader nella produzione di prodotti e attrezzature per il car detailing. Il marchio milanese ha inaugurato presso la sua sede alle porte di Milano un centro per la cura dell’automobile, dall’utilitaria alla supercar, all’auto storica e presentato BigFoot, il marchio dei car-detailer che si dedicano all’auto.

Alla Serata Rupes, sono intervenute belle auto, clienti e appassionati per scoprire questo settore o portare la loro testimonianza sull’importanza. Tra loro il collezionista Corrado Lopresto, proprietario di una delle collezioni più importanti del mondo di auto italiane. L’imprenditore milanese ha portato presso l’Atelier la sua Alfa Romeo Giulietta Sprint Bertone Speciale e presentato il volume Best in Show, l’opera che racconta i pezzi più importanti della sua raccolta.

INTERVISTA CON MARCO D’INCA’, DIRETTORE TECNICO RUPES

Proviamo a dare una definizione di Car Detailing?
Il Detailing è un’attività artigianale che si occupa della cura dell’auto. Gli operatori di questo settore, i Detailer, si occupano della cura maniacale del dettaglio. Non sono meccanici, non sono carrozzieri. Non verniciano pezzi, non sostituiscono componenti ma si prendono cura dell’auto all’esterno e all’interno: lucidando la carrozzeria, ripristinando e “sanificando” l’abitacolo, ridando la mano originale alla pelle dei sedili, pulendo la moquette e curando tutti i particolari. Rupes produce le attrezzature e i materiali per fare questo lavoro. Bigfoot è il brand che rappresenta chi lavora con questa tecnologia.

Dove si spinge l’attività di Car Detailing?
Non ci sono limiti! Il cliente può chiedere qualsiasi tipologia di trattamento, fino a totalizzare centinaia di ore di lavoro su una sola automobile.

Chi è il cliente che si rivolge a un trattamento di Car Detailing?
Ci sono più tipologie di clientela. Una, tipicamente americana, è la più esigente e richiede che tutte le parti dell’auto, anche le più impensabili e più nascoste, siano lucidate. Noi europei, invece, siamo più sensibili a un interno sanificato.

Quanto costa questo trattamento?
Si è portati a ritenere che questo tipo di servizio sia richiesto da un cliente tipicamente “alto spendente”, proprietario di supercar. Ebbene: è certamente vero ma c’è anche il cliente, giovane o giovanile, che ha acquistato con sacrificio un’Alfa Romeo Giulietta e desidera che sia perfetta.

Quindi quali sono le vostre “vetture cliente”?
Sono tutte! Dall’auto storica, alla Smart, alla Range Rover, alla Ferrari. Vorrei sottolineare che ci vengono affidate, e non di rado, auto nuove.

Quindi un’auto nuova, uscita dalla catena di montaggio non è al meglio del suo splendore?
Ci sono capitate automobili appena ritirate dal concessionario e affidate a noi perché i proprietari non erano soddisfatti dello standard originale. Ed effettivamente ci sono capitati esemplari in condizioni non perfette. 

Una macchina lucidata è certamente più bella. E per quanto riguarda il suo valore?
Un’auto che ha ricevuto un trattamento professionale di lucidatura, da nostre analisi, si apprezza. Dipende dal valore dell’automobile ma abbiamo registrato variazioni di valore anche del 30%. Questa è sicuramente una convenienza ma, in generale, la nostra clientela si affida a un trattamento di car-detailing perché questo trasforma completamente l’auto, le dà una nuova personalità.
Vorrei aggiungere un elemento fondamentale: la tecnologia Rupes non rende solo l’auto più bella, dando anche un contributo alla conservazione della vernice, ma anche più sicura! Possiamo applicare, infatti, una serie di prodotti sul parabrezza che lo rendono idrorepellente evitando che l’acqua formi il famigerato velo che disturba la guida. Abbiamo verificato che, oltre 70 km/h, l’utilizzo dei tergicristalli è praticamente superfluo!

 

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.