Condividi

IL CAMBIO DI PASSO DEL GIAGUARO CHE IMMAGINA E CREA UN CONCEPT SINTESI PERFETTA DI PROPORZIONI ED EQUILIBRIO

Al Salone di Francoforte 2013, Jaguar presenta la C-X17 Sports Crossover Concept.

Si tratta della prima vettura crossover sportiva di Jaguar; un concept basato sull’avanzata architettura della monoscocca in alluminio, leggera ed estremanente rigida, utilizzata anche dalla Jaguar XJ.

L’auto è verniciata nel colore Caesium Blue brillante con cromatura nera lucida intorno ai finestrini.

I fari ricordano quelli della C-X17 berlina mentre la calandra s’ispira alla XJ  e presenta un disegno esagonale con piccoli pannelli di alluminio all’interno della struttura che possono essere chiusi per migliorare le proprietà aerodinamiche del veicolo.

Ai lati sono visibili le doppie “heartline”: due semplici e pulite linee stilistiche che, con una piega sottile nel metallo, catturano la luce e legano visivamente insieme la spalla e la fiancata della C-X17.

La parte posteriore della vettura ha il carattere distintivo di una vettura sportiva con fiancata, luci posteriori e dettagli aerodinamici che riportano alla mente la seducente Jaguar F-TYPE.

La linea del tetto della C-X17 piomba rapidamente all’indietro e termina con un caratteristico spoiler a sbalzo sopra un lunotto molto inclinato che migliora l’aspetto sportivo “veloce anche da ferma” del crossover.

I cerchi in lega da 23” a cinque razze sdoppiate sono in grafite Dark Atlas con finitura lucida nera e contribuiscono a rendere questo veicolo sportivo e “aggressivo”.

La C-X17 vanta spazi interni lussuosi e ariosi, quattro sedili avvolgenti e una posizione di guida rassicurante.

Due ulteriori sedili posteriori, integrati nel pianale del bagagliaio, si estraggono dal pianale quando l’auto è ferma e il portellone posteriore è aperto.

La vettura è rivestita con una combinazione di cuoio Jet e pelle pieno fiore Orchid della Connolly con cuciture in rilievo mentre l’utilizzo di toppe fustellate con motivo pied de poule sui principali pannelli di pelle crea un delicato effetto a strati.

Altri materiali come rutenioalluminio fresato e metallo anodizzato nero conferiscono un effetto tono su tono più scuro all’abitacolo.

Il cruscotto della C-X17 dispone di una console TFT configurabile a doppio quadrante con predisposizione per l’Head Up Display, un sistema che proietta le informazioni essenziali sul parabrezza in modo che il conducente le possa elaborare rapidamente.

La leva del cambio ha un quadrante rotante rifinito in rutenio che si solleva all’attivazione e funge da interfaccia per passare da una modalità di guida all’altra, come Road, Sport o All-Road.

L’intelligente sistema All-Wheel Drive, monitorando costantemente i livelli di aderenza e gli input provenienti dal guidatore, consente una maggiore aderenza su strade dissestate e nelle più svariate condizioni atmosferiche.

Uno dei punti focali che caratterizzano quest’auto resta l’Interactive Console Surface, una rete di infotainment multi-schermo che, dotata di una serie di schermi tattili racchiusi da un pannello in vetro acrilico trasparente collega, insieme alla rete sicura wi-fi della vettura, i passeggeri l’uno con l’altro e con il mondo esterno attraverso i canali dei social media.

La C-X17 vanta un sistema audio con 28 altoparlanti sviluppato da Meridian.

Grazie all’unità sub-woofer nel tunnel centrale posteriore, ai tweeter montati sul cruscotto, agli altoparlanti nei montanti A e B, ai doppi speaker nelle portiere, agli altoparlanti posteriori e agli speaker posizionati nei poggia-testa dei sedili anteriori, questo esclusivo sistema permette a ogni occupante di godere di un suono ottimale.

La Jaguar C-X17 (lunga 4.718 mm e alta 1.649 mm), offre dinamicità stradale e la maneggevolezza di una berlina grazie all’altezza ridotta, al baricentro ottimizzato e all’uso di tecnologie dinamiche come il Torque Vectoring by Braking (Sistema di Vettorizzazione della Coppia in Frenata), grazie al quale la vettura utilizza il sistema frenante in maniera intelligente per bilanciare la distribuzione della coppia sulle ruote durante una curva riducendo il sottosterzo e massimizzando l’aderenza.

La Crossover che deriverà dalla C-X17 dovrebbe proporre di serie la trazione posteriore, con l’integrale permanente come optional.

I propulsori variano dai quattro ai sei cilindri, con un 2.0 litri turbo benzina da circa 240 Cv, un potente V6 3.0 litri derivato da quello attualmente montato sulla gamma Range Rover ed un 2.2 litri SD4 declinato in più step di potenza.