Condividi

Parliamo di una delle novità più shoccanti del Salone dell’Auto di Ginevra 2012. Con la Bentley EXP 9 F l’azienda di Crewe ha proposto il prototipo della probabile regina del segmento dei SUV. Nessuna auto tra quelle presenti attualmente in listino, infatti, è in grado di esprimere il medesimo prestigio, lusso e sportività all’interno della categoria. Di questo bisogna dare atto.

EXP 9 F: Interesse o semplice curiosità?
Bentley è nata come casa produttrice di auto da corsa. Poi si è nettamente convertita alla produzione di berline di lusso dall’immagine ultra prestigiosa. Nel nuovo millennio, sotto la proprietà del Gruppo Volkswagen-Audi, si è reinventata nuovamente e, con la Continental GT, ha dato alla sua immagine una declinazione più sportiva (culminata con la vittoria della Bentley EXP8 alla 24 Ore di Le Mans 2003).

L’EXP 9F provoca la reazione di clienti e potenziali tali in un settore mai esplorato prima. Nella sua veste di concept presente al Salone incarna la quint’essenza dell’esagerazione e non c’è dubbio che l’eventuale versione di produzione avrà un’immagine più garbata.

Ha comunque centrato lo scopo di catturare l’attenzione della stampa specializzata presente al Salone. Sarà interessante capire il suo futuro.

Continental GTC V8 e Mulsanne Mulliner Driving
Lo stand Bentley a Ginevra si arrichisce della presenza della Continental GTC V8 e della berlina Mulsanne con il nuovo allestimento Mulliner Driving. La prima, svestiti i panni dell’opulenta cabrio con motore 12 cilindri, grazie a un più “ragionevole” 8 cilindri può competere più adeguatamente con la Mercedes SL, la Ferrari California, l’Aston Martin Virage Volante, l’Audi S5 Cabriolet e la BMW Serie 6 Cabriolet.

La seconda propone una (invero alquanto abusato vista la natura del modello) immagine sportiva declinata attraverso le caratteristiche di una grande ammiraglia di lusso.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.