Condividi

La Gumpert Apollo, la più sfrontata delle auto stradali si presenta a Ginevra 2012 in due configurazioni specialissime, concepite per il puro divertimento in pista o per soddisfare la domanda di un oggetto infinitamente esclusivo e ricercato.

Gumpert Apollo R
L’Apollo diventa, quasi, un’auto da corsa. L’auto voluta da Roland Gumpert, ex Direttore Sportivo di Audi, è presente a Ginevra 2012 in versione Apollo R. Si tratta di un modello affine a una Ferrari FXX, una Maserati MC12 Versione Corse, una Pagani Zonda R. Non è omologata stradale ma nemmeno omologata corse.

E’ stata concepita espressamente per i track day o gli eventi in pista. Il punto di partenza, l’8 cilindri 4.2 biturbo della “vecchia” Audi RS6, è stato profondamente rivisto: pressione di sovralimentazione incrementata, nuovo impianto di aspirazione, nuovo sistema di accensione, nuovo impianto di scarico. La potenza massima cresce di oltre 200 Cv, fino al nuovo picco di 860 cavalli.

Rispetto a una Gumpert Apollo normale, il peso è di 1.100 kg, 100 kg in meno. Esteticamente si riconosce per la livrea in tinta sgargiante e con numeri di gara, una mise assolutamente in tema con il suo terreno d’elezione: l’asfalto di un circuito.

Gumpert Apollo Enrage
Si tratta di una versione speciale, riconoscibile per il colore nero opaco ed è completamente omologata stradale. Pesa 1.175 kg e fornisce 780 Cv di peso. Sarà prodotta in soli 3 esemplari in tutto il mondo.

Condividi
Alvise-Marco Seno
Esperto di Marketing, Comunicazione e storia dell'automobile, giornalista/fotografo freelance, da sempre coltiva la passione per le auto sportive e d'epoca, l'orologeria meccanica e la fotografia. Dopo la laurea in Scienze Economiche si è trasferito a Milano. Oggi lavora nel settore dell'Automotive e collabora con riviste nazionali e internazionali (sia carta, sia web) nel settore automobilistico, lusso, e orologi.